23 maggio 2024
Aggiornato 01:00
Calciomercato

Psg, spese folle in Italia: pronti 90 milioni per un portiere

Il club parigino è ancora alla ricerca di un estremo difensore con cui blindare la propria difesa e il principale obiettivo della dirigenza francese gioca in serie A.

La gioia dei parigini dopo un gol
La gioia dei parigini dopo un gol Foto: ANSA

MILANO - Qualcuno forse prima o poi riuscirà a mettere il sale sulla coda ai parigini ingordi, a fermare le folli spese del Paris Saint Germain sul mercato, alla faccia dell’Uefa, del fair play finanziario e dei tanti club costretti al settlement agreement ed impossibilitati a sforare anche di 1000 euro, pena multe e squalifiche. Gli arroganti francesi, incuranti di tutto, trovano sempre la maniera per aggirare gli ostacoli, spendendo 400 milioni di euro in una singola sessione di mercato e per soli due giocatori (Neymar e Mbappè) senza che nessuno alzi la voce. Miracoli che avvengono solo all’ombra della Tour Eiffel.

Gigio ha detto no
Forti di questa sorta di immunità, già si annunciano spese pazze anche per la prossima estate, quando il club del presidente Nasser Al-Khelaïfi inizierà a scandagliare il mercato europeo alla ricerca di un portiere più affidabile dei vari Areola e Trapp, i due estremi difensori attualmente a disposizione di Unai Emery. La dirigenza parigina però sembra essersi portata avanti con lavoro e, dopo aver provato in tutti i modi a sedurre la famiglia Donnarumma con offerte supermilionarie, cozzando però con la volontà di Gigio di restare al Milan, hanno cambiato obiettivo. Sempre restando in Italia, però.

Tutto su Alisson
Nel mirino del Paris Saint Germain quindi è finito il portiere rivelazione della stagione in corso, il romanista Alisson Ramsés Becker, meglio noto come Alisson, gigante brasiliano classe 1992, titolare della Selecao probabilmente oggi il miglior estremo difensore del campionato italiano. Secondo radio mercato, i francesi sarebbero disposti a mettere sul piatto una superofferta vicina ai 90 milioni di euro, proposta alla quale il club giallorosso naturalmente non potrebbe dire di no.
Il vero obiettivo di Monchi, direttore sportivo della Roma, però è quello di scatenare un’asta per il suo portiere e si sussurra che l’ex diesse del Siviglia abbia già attivato tutto i suoi contatti spagnoli per solleticare l’interesse del Real Madrid. Una cosa però sembra certa, a giugno Alisson lascerà l’Italia, non più destinazione ma mera rampa di lancio per i veri fuoriclasse.