14 ottobre 2019
Aggiornato 13:00

Milan, la carica dei partenti: in 16 con la valigia pronta

Si annuncia un’autentica rivoluzione in casa Milan. Ben 16 calciatori della vecchia rosa potrebbero non essere più ai nastri di partenza della prossima stagione, a cominciare dai difensori Zapata e Paletta, per finire agli attaccanti Bacca e Lapadula, passando per i centrocampisti Kucka e Bertolacci.

Niang e Kucka sicuri partenti
Niang e Kucka sicuri partenti ANSA

MILANO - Un numero impressionante: 16 calciatori potrebbero non essere più ai nastri di partenza della prossima stagione al loro posto a Milanello. Più della metà della rosa a disposizione di Vincenzo Montella. Tolti i già partiti Honda, cui non è stato rinnovato il contratto, e i tre prestiti Pasalic, Ocampos e Deulofeu, resta almeno una dozzina di calciatori in cerca di squadra. Capirete perchè il grosso del lavoro del neo direttore dell’area sportiva Massimiliano Mirabelli sia appena iniziato.

Rivoluzione
Partiamo dal reparto difensivo che potrebbe subire un’autentica rivoluzione. Già arrivati Musacchio e Ricardo Rodriguez, con Andrea Conti prossimo al trasferimento in rossonero, sono almeno 4 i calciatori del Milan sul mercato: Paletta, Zapata, Vangioni e il paraguayano Gustavo Gomez. Anche a centrocampo saranno diversi gli uomini che dovranno lasciare il Milan, a cominciare dalla delusione Bertolacci, per finire ai due nuovi acquisti della scorsa stagione Sosa e Mati Fernandez, passando per i vari Poli, Kucka e persino Montolivo a rischio cessione.

Max al lavoro
Chiusura d’obbligo al reparto offensivo, dove Max Mirabelli è chiamato a piazzare carichi pesanti quali Carlos Bacca, reduce da una stagione a dir poco fallimentare, ma anche Lapadula e Niang, di ritorno dal prestito in Premier League al Watford. In vista del raduno del 5 luglio, saranno in tanti a salutare la comitiva, l’obiettivo e cedere tutti al miglior offerente: i prestiti gratuiti, magari con ingaggio pagato dal Milan come succedeva ai temi di Galliani, devono considerarsi conclusi.