16 giugno 2019
Aggiornato 09:00

Milan: continua il tour di Mirabelli a caccia di talenti

Dopo la trasferta torinese a vedere Juventus-Lione, il futuro direttore sportivo del Milan domenica sarà a Roma per assistere al confronto contro il Bologna. Sul taccuino di Mirabelli il nome del giallorosso Paredes ma anche quello del ceco Krejci, rivelazione felsinea di inizio stagione.

MILANO - Il tour di Massimiliano Mirabelli è appena all’inizio. Mentre il suo diretto superiore, Marco Fassone, è impegnato in ben altro tour (dopo la sosta a Shangai dove ha incontrato l’Adidas Group, ieri il futuro ad rossonero è arrivato a Chonqing, dove ha in programma incontri importanti per il futuro del Milan), il nuovo direttore sportivo di via Aldo Rossi continua il suo giro a caccia di giovani talenti.

3 del Lione nel mirino
Mercoledì è stata la volta di una puntatina allo Juventus Stadium per ammirare da vicino tre talenti del Lione (Fekir, Mammana e Tolisso), domenica invece il dirigente cosentino è atteso allo stadio Olimpico di Roma per assistere a Roma-Bologna. Il nome principale sul taccuino di Mirabelli è naturalmente quello dell’argentino Leandro Paredes, ma non è escluso che l’inattesa (nei tempi, ancor più che nei modi) di Manuel Locatelli possa modificare in corsa le strategie rossonere per il mercato di gennaio.

Rivelazione Krejci
E allora occhi puntati su Ladislav Krejci, esterno offensivo del Bologna di Donadoni, non proprio giovanissimo (è un classe 1992), ma rivelatosi già pronto per la serie A dopo appena cinque mesi dal suo arrivo in Italia. Il calciatore della Repubblica Ceca è ormai un punto fermo della squadra rossoblu, tanto da aver collezionato giù 10 presenze con 3 assist al suo attivo. Comprensibile che un nome del genere non scateni la fantasia dei tifosi, ma nel caso si rivelasse problematico l’assalto ad uno dei principali obiettivi del Milan (Berardi, Bernardeschi, Keita, Bellarabi), il profilo di Krejci potrebbe rappresentare una discreta alternativa ai titolarissimi Suso e Niang.