14 ottobre 2019
Aggiornato 07:00

Colpo in trasferta di Chicago e Los Angeles

I Bulls hanno superato i Cleveland Cavaliers 99-92 con 21 punti di Pau Gasol. A nulla sono serviti i 19 punti con 9 assist di LeBron James. Colpo anche dei Clippers in casa Houston. Blake Griffin segna 26 punti con 14 rimbalzi e 13 assist per la seconda tripla doppia consecutiva.

NEW YORK (askanews) - Colpo in trasferta di Chicago e Los Angeles in gara 1 delle semifinali di Conference. I Bulls hanno superato i Cleveland Cavaliers 99-92 con 21 punti di Pau Gasol. A nulla sono serviti i 19 punti con 9 assist di LeBron James. In grande spolvero anche Derrick Rose, rientrato dall'infortunio al ginocchio che ha chiuso con 25 punti.

Colpo anche dei Clippers in casa Houston
Blake Griffin segna 26 punti con 14 rimbalzi e 13 assist per la seconda tripla doppia consecutiva. Successo che ha ancor più valore se si pensa che i Clippers arrivavano da una gara 7 con San Antonio. Houston da una settimana di riposo per aver chiuso anzitempo il proprio impegno. Questa sera tornano in campo Atlanta-Washington (0-1 nella serie) e e Golden State-Memphis (0-1).

Stephen Curry Mvp della regular season
Stephen Curry è l'mvp della regular season 2014-15. Il play dei Golden State Warriors si è assicurato il trofeo destinato al miglior giocatore della stagione grazie a 1198 punti ottenuti (di cui 100 preferenze, su 130 disponibili, per il primo posto), davanti a James Harden (936 punti, 25 voti per la prima posizione) e LeBron James (5 voti). Per Curry cifre di tutto rispetto anche se non stratosferiche: 23.8 punti di media, 4.3 rimbalzi, 7.7 assist e 2 recuperi a sera, con il 48% da campo e il 44% dall'arco. Curry, nato a Akron come LeBron James succede a Kevin Durant, re del 2013-14. La giuria è composta dai 129 di giornalisti di Usa e Canada che coprono regolarmente la Nba, e dai voti dei fan che contribuiscono per una preferenza.