28 febbraio 2021
Aggiornato 11:00
15 ottobre data ultima

Legge di stabilità: Renzi chiede consiglio a Padoan

Il 15 ottobre è la data ultima per la presentazione della legge di stabilità. Il presidente del Consiglio afferma di lavorare alla stesura del provvedimento. Previsti, in mattinata, colloqui con Padoan, Chiamparino e Fassino.

ROMA - Il 15 ottobre è la data ultima per la presentazione della legge di stabilità. Mancano ormai pochi giorni e il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, afferma di star lavorando alla stesura del provvedimento. In mattinata sono previsti colloqui telefonici con il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, con il presidente della Conferenza delle Regioni Sergio Chiamparino e con quello dell'ANCI Piero Fassino.

LA LEGGE DI STABILITÀ E IL NODO JOBS ACT - Uno dei nodi principali del provvedimento dovrebbe essere quello spinoso delle pensioni, ma le soluzioni sembrano vaghe per ora. Non sembrano esserci grandi spazi di manovra nella legge di stabilità: se da un lato è necessario porre un freno alle spese di Stato, dall'altro non si può rinunciare al risparmio garantito dalla legge firmata Fornero. Il perno della legge di stabilità è rappresentato, però, dall'emendamento alla delega del Jobs Act, le cui novità sono il fatto che il reintegro sarà eliminato per i licenziamenti economici e sarà sostituito da un indennizzo. Le garanzie previste sembrano essere quelle per i licenziamenti discriminatori. Prevista, intanto, l'abolizione del contratto di collaborazione a progetto, come confermato dal ministro del Lavoro, Giuliano Poletti.