26 giugno 2019
Aggiornato 21:30
Politica estera | Crisi marò

Meloni: «Premier indiano sbugiarda Renzi e Governo»

È quanto dichiara in una nota il presidente di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Giorgia Meloni: «Il governo Renzi, come gli altri due governi di cartone che l'hanno preceduto, si dimostra incapace di far sentire la voce dell'Italia nel contesto internazionale».

ROMA - «Il governo indiano, attraverso le parole del premier Modi riportate dal 'Times of Indià', sbugiarda Renzi, Mogherini e l'intero castello di menzogne che l'Esecutivo italiano ha costruito in questi mesi sul caso dei nostri due fucilieri di Marina Latorre e Gironè». È quanto dichiara in una nota il presidente di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Giorgia Meloni.

NESSUNA VOCE IN CAPITOLO - «Come già denunciato da Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, si confermano false le dichiarazioni del ministro Mogherini che aveva affermato pubblicamente l'avvio della procedura di arbitrato internazionale. E sono prive di ogni fondamento anche le ripetute rassicurazioni di Renzi, visto che il primo ministro indiano ha confermato che i nostri marò sono alla mercè della giurisdizione indiana e che l'Italia non ha alcuna voce in capitolo sull'intera vicenda. Il governo Renzi, come gli altri due governi di cartone che l'hanno preceduto, si dimostra incapace di far sentire la voce dell'Italia nel contesto internazionale. Ciò è valido in tutti gli scenari e quello dei nostri marò è solo il caso più emblematicò», aggiunge Meloni.

RITIRO IMMEDIATO DI TUTTI I CONTINGENTI - «Per l'ennesima volta ci rivolgiamo alle sorde orecchie dell'Esecutivo: l'Italia pretenda il coinvolgimento delle organizzazioni internazionali delle quali fa parte - ONU, NATO e UE - e proceda all'immediato ritiro di tutti i contingenti italiani dalle missioni internazionali finchè i nostri marò non saranno rientrati in Italià», conclude il presidente di FdI-An.