22 gennaio 2021
Aggiornato 08:00
Accordo in vista

Ue, l'appello di Donald Tusk per il negoziato sulla Brexit: «Dobbiamo restare uniti»

Il Presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk, ha invitato i 27 stati membri a fare fronte comune per il negoziato sulla Brexit

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/04/20170429_video_12364867.mp4

BRUXELLES - Il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk ha invitato i Ventisette a fare fronte comune nei negoziati sulla Brexit, anche per aiutare la Gran Bretagna a raggiungere un accordo. «Dobbiamo restare uniti come Ue a 27. Solo così saremo capaci di concludere il negoziato» ha detto Tusk prima dell'inizio del vertice straordinario Ue senza Londra dedicato all'approvazione delle linee guida del negoziato sulla Brexit.

Tusk: Vogliamo relazioni forti con il Regno Unito
«Noi tutti vogliamo relazioni future strette e forti con il Regno Unito, e questo non è assolutamente in questione. Ma prima di discutere sul futuro, dobbiamo risolvere le questioni del nostro passato. Lo faremo con grande cura, ma in modo fermo", ha detto Tusk in una breve dichiarazione al suo arrivo al Consiglio europeo. «Abbiamo anche bisogno - ha proseguito - di garanzie solide per tutti i cittadini, e per le loro famiglie, che avranno delle conseguenze dalla Brexit, per entrambe le parti. Questa - ha sottolineato - deve essere la priorità numero uno per l'Ue e per il Regno Unito. E la Commissione ha già preparato «una lista precisa e dettagliata dei diritti di questi cittadini vogliamo proteggere. Per ora - ha concluso Tusk -, sento un sostegno forte da parte di tutte le istituzioni dell'Ue, compreso il Parlamento europeo e i 27 Stati membri. So che si tratta di qualcosa di unico, e ho fiducia che questo non cambierà».