7 aprile 2020
Aggiornato 08:30
Crisi siriana

Mosca avverte Ankara: «Non possiamo garantire la sicurezza dei vostri aerei»

L'avvertimento del ministero della Difesa russo arriva dopo che Ankara ha abbattuto due caccia siriani che sorvolavano ieri Idlib e ha colpito un aeroporto militare ben oltre la linea del fronte

Vladimir Putin con Recep Tayyip Erdogan
Vladimir Putin con Recep Tayyip Erdogan ANSA

MOSCA - Mosca non potrà garantire la sicurezza degli aerei turchi che sorvoleranno il Nordovest della Siria, dopo che Damasco ha annunciato la chiusura dello spazio aereo sulla regione di Idlib. Lo ha annunciato il ministero della Difesa russa, come riportato l'agenzia di stampa Interfax. L'avvertimento del ministero arriva dopo che Ankara ha abbattuto due caccia siriani che sorvolavano ieri Idlib e ha colpito un aeroporto militare ben oltre la linea del fronte, un notevole incremento delle operazioni militari dopo la morte - la scorsa settimana - di decine di soldati turchi. L'esercito della Siria ha ricordato che lo spazio aereo sopra il nordovest della Siria è chiuso ad aerei e droni, promettendo di abbattere ogni aereo che lo violerà.

«In queste condizioni, la leadership del contingente militare russo [in Syria] non può garantire la sicurezza dei voli turchi sui cieli siriani», ha dichiarato l'ammiraglio Oleg Zhuravlev, citato da Interfax. Da giovedì - quando 33 soldati turchi sono stati uccisi in un attacco aereo da Damasco - Ankara ha intensificato i suoi attacchi, compresi gli attacchi con droni, contro le forze siriane sostenute dalla Russia. Il ministro della Difesa Hulusi Akar ha dichiarato che negli ultimi quattro giorni le forze turche hanno distrutto otto elicotteri, 103 carri armati, 72 obici, lanciarazzi, un drone e sei sistemi di difesa aerea. Ha ribattezzato l'operazione della Turchia, quarta incursione in Siria in quattro anni, «Operazione Spring Shield».

Presidente Erdogan in Russia giovedì per incontrare Putin

Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha in agenda una missione in Russia per giovedì, dove incontrerà il presidente russo Vladimir Putin con la crisi siriana al primo punto dell'agenda. Lo ha annunciato il suo ufficio. «Il nostro presidente sta programmando di visitare la Russia con un viaggio di un giorno il 5 marzo», ha spiegato la presidenza. Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha annunciato che Putin ed Erdogan discuteranno dell'attuazione degli accordi di Sochi sulla Siria.

Turchia colpisce due aerei governo siriano sopra Idlib

L'artiglieria turca ha colpito due aerei dell'aeronautica di Damasco sopra la regione di Idlib, riferiscono i media di stato siriani. L'agenzia di stato Sana ha detto che i piloti si sono paracadutati fuori dai velivoli e stanno bene. Stamani l'agenzia turca Anadolu ha riferito che un aereo di Damasco era stato abbattuto a Idlib. Contemporaneamente le forze armate siriane hanno chiuso ad aerei e droni lo spazio aereo sopra il nordovest della Siria. Damasco ha poi smentito l'abbattimento del suo aereo e ha detto che l suoi soldati hanno abbattuto un drone turco.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal