21 novembre 2019
Aggiornato 07:00
Udine

Edifici ed energia, l'Ape diventa telematico

L'attestato di prestazione energetica per gli edifici, dal 5 aprile, sarà unicamente telematico e a disposizione di tutti. Per chiarimenti è stato attivato un numero verde e un numero fisso oppure si potrà utilizzare l'indirizzo e-mail: ediliziasostenibile@insiel.it

Riforma delle pensioni

Pensioni, Poletti: «L'Ape partirà il primo maggio»

E' cominciata la fase 2 del confronto tra il governo e i sindacati sui temi della previdenza, che riguarderanno i giovan, le loro pensioni, quelle in essere e la governance dell'Inps

Da stop Iva a norme su pensioni, famiglia, P.a. e Industria 4.0

Legge di Bilancio, ecco tutte le misure

La manovra di Bilancio ha ottenuto un'approvazione lampo con una fiducia tecnica sollecitata dal Capo dello Stato. Ecco tutte le misure

Alla faccia della Fornero

Pensioni, 500mila italiani sono in pensione da più di 36 anni

Secondo l'Inps 500 mila italiani percepiscono la pensione da oltre 36 anni, cioè da prima del 1980. All'epoca si poteva lasciare il posto di lavoro del pubblico impiego a circa 47,4 anni. E alle baby pensionate sono bastati solo 14 anni di contributi previdenziali

Riforma delle pensioni

Pensioni, quello che dovete sapere su quota 41, 96, 97 e 100

Il capitolo pensioni è ancora aperto e tutti i riflettori sono puntati sulle novità più importanti del pacchetto previdenza del governo Renzi, come l'anticipo pensionistico. Ma ecco cosa s'intende quando si fa riferimento a quota 41, 96, 97 e 100.

La denuncia di Grillo contro l'Ape

Grillo: «L'Ape? E' il derivato più tossico della storia»

L'anticipo pensionistico è la novità più importante del piano previdenza del governo Renzi, ma secondo un sondaggio Ispos non piace affatto agli italiani. E soprattutto al fondatore del M5S, per il quale è il derivato più tossico che sia mai stato inventato

Ape social o non social

Pensioni, l'Ape social è un miraggio: solo 25mila possibili beneficiari

L'anticipo pensionistico in versione «social», cioé gratuito perché completamente a carico dello Stato, riguarderà soltanto una ristretta platea di circa 25mila possibili destinatari. Per tutti gli altri la storia sarà molto diversa (e ben più costosa)