16 luglio 2019
Aggiornato 12:30
Giustizia

Ora è guerra tra Lega e «magistrati di sinistra»

Bufera dopo l'attacco del sottosegretario alla Giustizia Morrone: «Via le correnti di sinistra della magistratura». Bonafede (M5s) lo riprende: «Sentenze si rispettano»

M5S Palermo

M5s, firme false a Palermo? Grillo: Un dramma dell'ignoranza

Il caso delle «firme false» rischia di travolgere il Movimento 5 stelle? La Procura di Palermo ha inserito i nomi di alcuni esponenti pentastellati nel registro degli indagati e una deputata grillina avrebbe già rifiutato di autosospendersi

Caso firme false

Firme false M5s Palermo, Grillo: «Siamo parte lesa»

La procura di Palermo ha riaperto il caso sulle firme false delle elezioni comunali del 2012 e il leader del Movimento 5 stelle assicura che se i colpevoli sono iscritti al Movimento «saranno presi adeguati provvedimenti disciplinari» nei loro confronti

La campagna per il «sì» del presidente del Consiglio

Referendum, Renzi: Se non passa il «sì», Paese sarà ingovernabile

Per il premier, senza la riforma l'Italia sarà il paradiso terrestre dell'inciucio. Da Bergamo, Matteo Renzi sottolinea l'insolita alleanza per il «no» che vede Silvio Berlusconi e Magistratura Democratica dalla stessa parte

Parla il vicepresidente del Csm

Referendum, Legnini: Toghe non partecipino a campagne. Serve cautela

Giovanni Legnini ribadisce la necessità di assicurare la terzietà dei magistrati. Come spiega il vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, c'è un divieto per i magistrati di partecipare a campagne politiche

Bufera sul consigliere di Magistratura democratica

«Renzi va fermato»: Morosini smentisce, ma Orlando chiede chiarimenti al Csm

E' giallo sulle parole del consigliere del Csm Piergiorgio Morosini che, secondo un'intervista de Il Foglio - subito smentita dal diretto interessato - si sarebbe schierato per il No al Referendum per «fermare Renzi»

L'intervista al Tg5

Renzi: Le intercettazioni non le tocco, ma basta gossip

Il governo non ha intenzione di mettere mano alla riforma delle intercettazioni, purché però il materiale penalmente irrilevante scaturito dagli ascolti non venga dato in pasto ai media

La denuncia di Cittadinanzattiva Piemonte

Borgo d'Ale, "orribili" maltrattamenti a disabili e anziani

"Com'è possibile che strutture come questa vengano accreditate solo accertando il rispetto di criteri formali e non anche sulla base di verifiche periodiche sulle condizioni igieniche e sui comportamenti del personale?"