21 maggio 2019
Aggiornato 05:00
Martedì 14 e mercoledì 15 novembre

Gomorra 3 al cinema Centrale

La terza stagione comincia dove la seconda si era interrotta per proseguire con nuovi personaggi e nuove strategie per la conquista del potere criminale. La serie si apre a pochi minuti dalla morte di Don Pietro

Guerra Salvini Saviano

Salvini risponde per le rime a Saviano, è guerra aperta

La reazione del segretario del Carroccio all'affondo che lo scrittore napoletano Roberto Saviano ha lanciato nei suoi confronti non si è fatta attendere. La guerra tra i due si combatte a colpi di post su Facebook con accuse al vetriolo

Giffoni Experience 2015

D'Amore: Saviano? «Condannato» alla solitudine

L'attore protagonista della Serie parla al Giffoni Experience: «Gomorra racconta chi distrugge Napoli dall'interno. Quando si parla di noi e della nostra cinematografia scatta subito la polemica e l'indignazione, mentre sono state fatte dozzine di film sul narcotraffico in America e a nessuno viene in mente di reagire in questo modo»

Dal 26 dicembre la kermesse sull'isola azzurra

E' Gomorra la «Tv series of the year» a Capri

Grande attesa sull'isola azzurra per l'arrivo dei protagonisti Marco D'Amore, Maria Pia Calzone e Salvatore Esposito insieme al regista Stefano Sollima (Capri noir Award) della serie dei record di Sky Atlantic ispirata al best seller di Roberto Saviano e venduta in oltre 100 paesi compresi gli USA.

Festival

Giffoni al via con gli aerei eroi Disney di «Planes 2»

Apre oggi la 44esima edizione della più importante rassegna internazionale dedicata al cinema per ragazzi. Tanti gli ospiti: da Richard Gere a Pif, passando per Giorgia, Negramaro, Emis Killa e Rocco Hunt

L'accusa

Le mani della Camorra sulla serie tv «Gomorra»

Secondo le ricostruzioni della Dda di Napoli, Cattleya, società di produzione della celebre serie tv, avrebbe subito intimidazioni da parte del clan Gallo-Cavalieri di Torre Annunziata

Cinema italiano

Garrone: «Io, schiavo del successo di Gomorra»

Il regista romano si confessa a «Max», in edicola dal 4 ottobre, dove ammette quanto sia stato difficile per lui non essere completamente travolto dal successo del film ispirato al libro di Roberto Saviano. Stava quasi per diventare un «megalomane», racconta. Poi, è arrivato «Reality», la sua ultima fatica premiata a Cannes 2012 con il Grand Prix