22 agosto 2019
Aggiornato 16:01
La decisione del Gip di Taranto

Ilva, rigettata la richiesta di dissequestro dell'acciaio

Sotto chiave il 26 novembre scorso, finirono 1,7 milioni di tonnellate di acciaio realizzato, secondo la procura, quando gli impianti dell'area a caldo dello stabilimento erano sotto sequestro senza facoltà d'uso, quindi provento di reato. Secondo l'azienda il valore dell'acciaio è di un miliardo di euro

Taranto | Inchiesta Ilva

Ilva, la Procura di Taranto dice no alla nuova richiesta di dissequestro dell'acciaio

Il parere negativo sarebbe motivato dal fatto che non vi sono elementi nuovi che permettano di cambiare la decisione. L'azienda: Possibile cassa integrazione per 6-8000 dipendenti. Clini: «Capire conseguenze blocco prodotti per stimare Cig». Vendola: «Vicini al momento della verità»

Eseguito il decreto legge del governo Monti

La Procura di Taranto riammette l'ILVA al possesso degli impianti

Resta per ora sotto sigilli l'acciaio prodotto dal 26 luglio al 3 dicembre, perché realizzato quando l'Ilva non aveva facoltà d'uso degli impianti, in quanto il decreto legge non è retroattivo e consente la ripresa della produzione e vendita di acciaio dal giorno della sua emanazione. Pannella: «Dal Governo decisione eversiva». Bonelli: «Sequestrare i beni della famiglia Riva»

Siderurgia | Inchiesta Ilva

L'Ilva rinuncia al Tribunale del Riesame sul dissequestro del prodotto

Così l'azienda evita la possibilità di ricorso alla Consulta da parte della Procura tarantina. La mossa a sorpresa è motivata dal fatto che il governo, col recente decreto legge, ha di fatto annullato i sequestri del siderurgico riconsegnando gli impianti e la produzione nelle mani dei proprietari, la famiglia Riva

Siderurgia | Inchiesta Ilva

«Senza dissequestro l'Ilva chiuderà»

E' questo lo scenario proposto senza mezzi termini dal presidente dell'Ilva Bruno Ferrante e dal legale Marco De Luca nella richiesta di dissequestro consegnata ieri ed ora al vaglio dei vertici della procura ionica. Ferrante: «Siamo impegnati a mantenere i posti di lavoro». Duro Bonelli: «L'azienda non sfida solo i Magistrati ma un'intera città»

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ferrante: Rischioso chiudere gli impianti entro il 14 dicembre

Il Presidente dell'ILVA: «L'applicazione della disposizione dei custodi giudiziari allo sbarco delle materie prime determinerà effetti devastanti per l'Ilva dovuti alla fermata, non in sicurezza, di tutti gli impianti dell'area a caldo»

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ilva, domani vertice custodi giudiziari-sindacati

A darne notizia è stato Donato Stifanelli, segretario provinciale della Fiom-Cgil durante una conferenza stampa a Taranto cui hanno partecipato anche Gianni Venturi, leader nazionale di Fiom siderurgia ed il segretario provinciale di Cgil Luigi d'Isabella. In Tribunale si valuterà la competenza del Gip su revoca Ferrante

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ilva: Ferrante, spenderemo 146 milioni per l'ambiente

«E' stato approvato il piano di investimenti ambientali di 146 milioni di euro confermando così la tempestività dell'impegno da parte della Società con interventi concreti. Alcuni interventi sono già in corso di attuazione, altri che riguardano l'area a caldo verranno valutati con i Custodi e avviati subito a realizzazione»

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ilva, per il Riesame la dirigenza sapeva di inquinare

Per i giudici del Riesame non ci sono dubbi sulle responsabilità dell'inquinamento ambientale dell'area dello stabilimento dell'Ilva di Taranto, determinato nel corso degli anni. Clini: «Lavoriamo nella stessa direzione dei giudici». L'azienda intanto valuta il ricorso in Cassazione

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ilva: Il Gip ha usurpato i poteri di altri Giudici

Tre ricorsi, due per chiedere l'annullamento delle due ordinanze emesse dal gip Patrizia Todisco il dieci e l'undici agosto ed uno per chiedere un incidente di esecuzione, cioè valutare se il gip era competente dal punto di vista funzionale ad emettere le ordinanze

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ferrante: Così si uccide un'azienda

Il Presidente dell'Ilva: Non dimentichiamo che siamo in una fase cautelare. Non c'è una sentenza. Non si uccide un'azienda mandando a casa migliaia di lavoratori. Il Ministro Passera: Evitare la chiusura, sarebbe un danno irreparabile

La decisione del Tribunale di Taranto

Ilva, il Gip ferma la produzione. E' polemica

L'azienda deve adottare in breve tempo «tutte le misure tecniche necessarie a scongiurare il protarsi delle situazioni di pericolo e ad eliminare le stesse, situazioni in ragione delle quali il sequestro preventivo è stato disposto e confermato». L'azienda impugna il provvedimento del gip di Taranto. Confindustria: Garantire continuità produttiva impianti

Siderurgia | Inchiesta Ilva

Ferrante: L'ILVA va avanti nel rispetto dell'ambiente

Lo ha detto Bruno Ferrante, presidente Consiglio di amministrazione e legale rappresentante dell'Ilva e da oggi, dopo la decisione del tribunale del Riesame di Taranto, anche custode e amministratore delle aree e degli impianti sotto sequestro

Giustizia | Inchiesta Ilva

Ilva, attesa per l'udienza del Tribunale del Riesame

Domani attesa per l'udienza del Tribunale del Riesame di Taranto sul decreto di sequestro dell'area a caldo degli impianti Ilva e l'ordinanza di custodia cautelare degli otto dirigenti del siderurgico ai domiciliari, firmata dal gip nell'ambito dell'inchiesta per disastro ambientale