22 settembre 2019
Aggiornato 22:00
Calcio

Torino: Sirigu ha firmato

I granata hanno un nuovo portiere: l’ex Paris Saint Germain è un calciatore torinista a titolo definitivo. Soddisfatto il giocatore, raggiante il presidente Cairo

La Germania guarda con grande attenzione al ballottaggio francese

Francia, ministro degli Esteri tedesco Gabriel: la le Pen? Come il pifferaio magico

Il ballottaggio di domani in Francia viene seguito con grandissima attenzione dalla vicina Germania poiché l'esito di quel voto - come ha detto il ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel - riguarda non solo il futuro della Francia ma di tutta l'Europa

Vuole ampliare le proprie forze armate a 200mila soldati

E ora la Germania vuole tornare ad essere una potenza militare

Proprio in un momento in cui si parla di nuovi equilibri nella Nato e di difesa europea, la Germania lavora per ampliare la propria forza militare. Anche in funzione anti-russa

Berlino ha annunciato il fallimento dei negoziati

TTIP, ecco perché ce la siamo scampata (per ora)

E' (quasi) ufficiale: il trattato di libero scambio Usa-Ue non s'ha da fare. Ecco perché i negoziati dell'accordo che avrebbe scombussolato il mercato europeo sono di fatto (e per ora) falliti

Gabriel in Egitto per la terza volta in un anno

Caso Regeni, la gaffe del vice della Merkel: «Al Sisi? Un presidente eccezionale»

Oltre al presidente francese Francois Hollande, ieri al Cairo c'era anche il vicecancelliere tedesco, il socialdemocratico Sigmar Gabriel. Ricevuto dal presidente egiziano Abdel Fattah el-Sisi, il ministro dell'Economia tedesco ha detto in conferenza stampa nel palazzo presidenziale: 'Trovo che abbiate un presidente eccezionale'. E il caso Regeni?

Crisi ucraina

Nessuna data per la pace in Ucraina

Il vertice «normanno» fra i ministri degli esteri di Berlino, Parigi, Kiev e Mosca, che si è tenuto ieri nella capitale tedesca, ha portato a un nulla di fatto. Avrebbe dovuto aprire la strada alla firma di un nuovo cessate il fuoco, da siglare ad Astana il 15 gennaio. Intanto l'economia russa continua a soffrire a causa delle sanzioni internazionali e della caduta del prezzo del petrolio