2 dicembre 2021
Aggiornato 04:00
Formula 1

Gp Qatar, pole di Hamilton! Battuti Verstappen e Bottas. Ferrari: Sainz è 7°, Lecler è 13°

Pole position al britannico, prima fila all'olandese che lo precede di 14 punti nella classifica mondiale. In seconda fila l'altra Mercedes di Valtteri Bottas e un sempre più convincente Pierre Gasly

Lewis Hamilton in pole in Qatar
Lewis Hamilton in pole in Qatar Mercedes

Lewis Hamilton-Max Verstappen. I protagonisti del mondiale di Formula1 partiranno in prima fila domani sul circuito di Losail per il Gran Premio del Qatar. Pole position al britannico, prima fila all'olandese che lo precede di 14 punti nella classifica mondiale. In seconda fila l'altra Mercedes di Valtteri Bottas e un sempre più convincente Pierre Gasly.

Ferrari dalla doppia faccia: quarta fila e settima casella in griglia per Carlos Sainz, male Charles Leclerc che partirà dalla settima fila in tredicesima posizione. Difficoltà per il monegasco che non si è trovato a proprio agio sulla SF21, tra gomme mai nella giusta finestra e un passo che lo ha costretto ad arrendersi al Q2. Terza fila per Alonso e Norris. Tra le due monoposto del box di Maranello si schiereranno in ordine Tsunoda, Ocon, Vettel, Perez e Stroll, mentre il monegasco condividerà la fila con la McLaren di Ricciardo.

Per Lewis Hamilton si tratta della pole numero 102 in carriera. Dopo l'avvio di weekend tutt'altro che esaltante per la sua W12, il pilota di Stevenage conquista la prima casella in griglia di partenza staccando di oltre quattro decimi la Red Bull del leader della generale Max Verstappen che ha dovuto fare i conti con i limiti e i problemi della sua monoposto danneggiata dalle continue vibrazioni dei cordoli aggressivi.

Alla partenza, col lungo rettilineo prima di curva 1, sarà di certo battaglia tra le monoposto dei due team che fuori dalla pista continuano a darsene di santa ragione tra accuse, ricorsi e frecciatine. Al fianco di Bottas ci sarà Pierre Gasly, che al termine della sessione di qualifiche ha forato a pochi metri dal traguardo causando una bandiera gialla che ha costretto tanti ad abortire il giro.

Hamilton: «Nei box fino a mezzanotte per migliorare»

«Abbiamo avuto un venerdì difficile, in qualifica è andata meglio. Sono rimasto fino a mezzanotte nel box Mercedes con gli ingegneri, che lavorano sempre tantissimo. Cercavo, insieme a loro, qualche modifica che potesse aiutarci a migliorare. A guardare i tempi delle qualifiche, abbiamo trovato le cose giuste e hanno funzionato». Così Lewis Hamilton al termine delle qualifiche del Gp del Qatar.

Poi Hamilton ha aggiunto: «La notte tra giovedì e venerdì non ho dormito bene, avevo mal di pancia, ero stanco. Poi la notte successiva ho riposato bene, è stata una bella pole, anche grazie alle indicazioni del team non ho mai trovato traffico. La gara? È un circuito veloce, non credo sarà facile per chi sta dietro, però anche il degrado gomme non mi sembra eccessivo».

Verstappen: «Ci manca qualcosa sul passo»

Il leader del Mondiale, che guida a +14 su Hamilton, è stato di poche parole dopo la seconda posizione ottenuta in qualifica: «Ci manca qualcosa sul passo, è evidente. In qualifica si è visto che facciamo fatica ma sono comunque secondo, quindi va bene per ora. Passare in gara alla prima curva? Difficile dirlo, non ci sono precedenti qui, non so che tipo di strategia avremo». Il terzo è il finlandese compagno di Hamilton, che sottolinea: «Buon weekend, in qualifica avuto qualche problema ma siamo primo e terzo, partiamo dal lato pulito e contro Verstappen potremo fare gioco di squadra».