24 settembre 2018
Aggiornato 22:30

Milan: il giovane Melegoni sul taccuino di Leonardo e Maldini

Emerge una curiosa indiscrezione sul promettente centrocampista cresciuto nel florido vivaio bergamasco, finito nel mirino della dirigenza del Milan.
Il giovane Melegoni con la maglia azzurra e la fascia di capitano
Il giovane Melegoni con la maglia azzurra e la fascia di capitano (ANSA)

MILANO - Erano i primi giorni di febbraio del 2018 quando sulle colonne del diariodelweb.it abbiamo anticipato l’interessamento del Milan per Filippo Melegoni, talentuoso centrocampista nato a Bergamo e cresciuto nel vivaio dell’Atalanta. I rossoneri e i nerazzurri delle rispettive squadre Primavera si fronteggiavano per l’accesso alla finale di Coppa Italia (per la cronaca è passato il Milan poi sconfitto dal Torino in finale), l’occasione ideale per l’allora dirigenza di via Aldo Rossi per ammirare da vicino la mezzala classe ’99, finita inevitabilmente nel mirino di Fassone e Mirabelli.

A distanza di qualche mese, a mercato estivo ormai iniziato il Milan ha tentato l’affondo per portare a Milanello il ragazzo, il quale però, dopo una lunga discussione con il suo nuovo procurare Giuseppe Riso, ha preferito rifiutare la destinazione rossonera per tentare fortuna in provincia alla ricerca di spazio e di un posto fisso per crescere in fretta.

No al Milan
Così Melegoni è finito al Pescara, prestato dall’Atalanta che in questo modo conta di ritrovarsi in casa un giocatore fatto e finito la prossima estate. Sempre che nel frattempo, anche alla luce del buon inizio di campionato del ragazzo bergamasco con la maglia biancazzurra, Leonardo e Maldini non decidano di concludere definitivamente l’operazione abbozzata qualche mese fa e portarlo al Milan a battagliare per un posto in squadra con Kessiè, Bonaventura e Bakayoko. Sempre naturalmente in previsione della prossima estate, quando Melegoni avrà compiuto 20 anni e sarà quindi pronto per una nuova avventura in rossonero.