12 dicembre 2018
Aggiornato 13:00

Milan: il Sassuolo fissa il prezzo per due talenti che piacciono a Gattuso

L’ad del club neroverde ha parlato di mercato e del possibile futuro dei due attaccanti esterni che interessano al Milan. Il prezzo però fissato dal Sassuolo è inavvicinabile.
Politano contrastato da capitan Bonucci
Politano contrastato da capitan Bonucci (ANSA)

MILANO - Uno ha costretto definitivamente a rinunciare ai sogni di gloria in chiave Champions League appena una settimana fa, l’altro invece ha fatto danni seri al Milan negli ultimi anni, siglando ai rossoneri ben 8 reti nella sua ancor giovane carriera. Parliamo di Matteo Politano e Domenico Berardi, i due calciatori in forza al Sassuolo accostati negli ultimi giorni al club di via Aldo Rossi. La ragione è semplice: complice la probabile partenza dello spagnolo Suso sul cui capo pende una clausola rescissoria fin troppo abbordabile (40 milioni), il Milan in estate sarà obbligato a rinnovare il reparto degli attaccanti esterni, non potendo più affidarsi solo a Calhaloglu e Borini. I profili dei due fantasisti neroverdi, giovani, talentuosi e italiani, sembrerebbero fare al caso di Gattuso, ma dopo le parole dell’ad del Sassuolo Giovanni Carnevale, è probabile che Fassone e Mirabelli si rivolgano altrove.

Dai 28 in su per Politano
«Per quanto riguarda Politano - le parole del dirigente emiliano a GR Parlamento - basta vedere le cifre che girano per sostenere che abbia un valore importante. Prematuro definire quanto, ma è sicuramente uno fra i migliori del nostro campionato nel suo ruolo. I 28 milioni di cui si parlava a gennaio non hanno mai rappresentato una cifra reale, ma in estate ne servirà una più importante per poi decidere con la proprietà e col giocatore. E comunque ci sono società straniere con possibilità economiche superiori a quelle italiane».

Berardi, quotazione in calo
Anche Berardi però è stato recentemente avvicinato al Milan: «Domenico è un ragazzo importante, da parte del Sassuolo ha la massima considerazione. Sta rendendo meno, è sotto gli occhi di tutti, e non è più un ragazzino visto che va per i 24 anni, ma tutti assieme dobbiamo cercare le soluzioni migliori perché venga fuori al più presto da questo momento grigio e torni ai suoi rendimenti. E' un giocatore di grandissima qualità, gli manca ancora qualcosa per potersi esprimere definitivamente, molte cose dipendono da lui ma ci sono tutte le possibilità perché possa riprendersi. La sua quotazione di un paio d’anni fa (circa 50 milioni) crediamo possa avere avuto un calo ma sappiamo di avere un giocatore importante, fra i migliori in Italia. Deve dimostrarlo e tornare ai suoi livelli, noi lo stiamo aspettando».
Con questi presupposti pare davvero difficile che possa essere il Milan l’acquirente di uno dei due ragazzi: a certe cifre vale davvero la pena rivolgersi all’estero.