14 maggio 2021
Aggiornato 02:30
Calcio | Nazionale

Milan: contro il Sassuolo riposo per uno degli infaticabili di Gattuso

Tra i tanti calciatori rossoneri che hanno tirato la carretta senza sosta in questi intensissimi primi tre mesi del 2018, quelli più stanchi sono apparsi Suso e Bonaventura: ma solo Jack riposerà contro il Sassuolo.

MILANO - Riposo questo sconosciuto. La filosofia di Gennaro Gattuso ormai abbiamo imparato a conoscerla. E come noi anche i calciatori del Milan, costretti ad un tour de force in campo ma soprattutto durante la settimana di allenamenti. E pensare che fino a qualche mese fa i rossoneri - alcuni, non tutti - si lamentavano del poco lavoro svolto a Milanello nel periodo della gestione Montella. Adesso, pur senza manifestare malcontento, c’è qualcuno che mostra i segnali inequivocabili della stanchezza. Colpa di un trimestre massacrante, ricco di gratificazioni per una straordinaria rincorsa ma anche capace di prosciugare ogni riserva psico-fisica, ma soprattutto di una rosa probabilmente non attrezzata per sostenere certi ritmi. Quanto meno in alcuni settori del campo.

Ruoli scoperti
Perchè se ad esempio in mezzo al campo Gattuso si è potuto permettere un ricco turn over avendo a disposizione ben tre centravanti di spessore internazionale per una sola maglia, non lo stesso si può dire per i ruoli di mezzala e di attaccante esterno dove Bonaventura e Kessiè in mediana e Suso e Calhanoglu nel tridente offensivo si ritrovano praticamente senza alternative credibili. A questo punto però appare evidente che, sostituti all’altezza o meno, qualcuno dovrà riposare visto che il rendimento di molti di loro è calato in maniera imbarazzante.

Riposo per Jack
È il caso ad esempio di Jack Bonaventura, che nell’ultimo mese ha infilato una serie di prestazioni ai confini dell’indecenza. Per l’ex atalantino probabilmente è arrivato il momento di guardare i compagni scendere in campo e riprendere fiato. Al suo posto potrebbe toccare a Montolivo, già schierato da Gattuso nel derby al posto dello squalificato Biglia, ma buono per tutte le stagioni e tutti i ruoli del centrocampo.
Difficile invece pensare ad un turno di stop pure per lo spagnolo Suso, anche lui calato visibilmente nell’ultimo periodo ma indispensabile per la manovra offensiva rossonera.