26 maggio 2019
Aggiornato 17:30

Perin prepara il doppio scippo a Donnarumma

È testa a testa tra i due portieri per la maglia da titolare della Nazionale contro l’Inghilterra. Il genoano pare favorito e potrebbe trattarsi di un primo scippo a Gigio, in vista di quello estivo: il posto al Milan.

Perin e Donnarumma, i due eredi di Gigi Buffon
Perin e Donnarumma, i due eredi di Gigi Buffon ( ANSA )

MILANO - Tutto esaurito allo stadio di Wembley dove domani sera la nazionale inglese ospiterà la giovine Italia di Gigi Di Biagio, chiamata ad una risposta d’orgoglio e qualità dopo la deludente battuta d’arresto incassata nell’amichevole di venerdì contro l’Argentina. Il ct a tempo della nazionale azzurra sta valutando alcune novità rispetto all’undici che ha affrontato Higuain e compagni e una di queste dovrebbe riguardare proprio il ruolo del portiere. Si sa che Gigi Buffon, malgrado continui ad offrire prestazioni dallo standard elevato, è ormai ai titoli di coda della sua ultraventennale carriera e contro l’Argentina potremmo aver assistito alla sua ultima presenza con la maglia della Nazionale.

Erede designato
Alle sue spalle scalpita Gianluigi Donnarumma, l’erede designato, ma non solo. C’è anche Mattia Perin, protagonista di un’eccellente stagione al Genoa dopo un biennio tribolato caratterizzato dalla rottura dei legamenti di entrambe le ginocchia. Secondo le ultime indiscrezioni provenienti dall’Inghilterra, il fixing della vigilia vede proprio l’estremo difensore di Latina favorito per una maglia da titolare contro i Leoni di Gareth Southgate. 

La confusione di Gigio
Sarebbe uno smacco clamoroso per Gigione Donnarumma, indicato da tutti come il futuro della nazionale azzurra ma forse non ancora pronto, e non certo per colpa sua (vero Mino Raiola?), ad indossare quella maglia pesante ed impegnativa portata finora con fierezza da Gigi Buffon. Sono di dominio pubblico le continue schermaglie che il procuratore italo-olandese ingaggia con la dirigenza rossonera con il chiaro obiettivo portare via il suo assistito dal Milan. Peccato che Gigio sia di tutt’altro avviso ma soprattutto peccato per la crescita del portiere rossonero, da quasi un anno al centro di un frullatore mediatico che non sta facendo altro che destabilizzarlo.

Certezza Perin
Per tornare a Mattia Perin, lo scippo di una maglia da titolare ai danni di Donnarumma potrebbe essere bissato a giugno quando il portiere del Genoa potrebbe rientrare nei piani di Fassone e Mirabelli per sostituire al Milan - insieme al 36enne Reina - proprio il classe ’99 di Castellammare di Stabia. Giovane, affidabile, ambizioso, serio, l’identikit di Perin sembra perfetto per quelle che potrebbero essere le esigenze rossonere qualora l’intrigante Raiola riuscisse nel suo intento di strappare Donnarumma al Milan. Sarebbe un brutto colpo per i tifosi rossoneri ma, e di questo siamo certi, l’attuale capitano del Genoa non farà certo rimpiangere Gigio.