19 ottobre 2019
Aggiornato 17:30

Dalla Spagna brutte notizie per il Milan

Secondo il quotidiano spagnolo Marca, sembrano ormai prese le decisioni definitive riguardo il futuro dell’ex attaccante rossonero e puntero colombiano Carlos Bacca.

L'attaccante colombiano Carlos Bacca
L'attaccante colombiano Carlos Bacca ANSA

MILANO - Ad un certo punto della stagione sembrava quasi che il Milan potesse farcela a liberarsi definitivamente dell’ingombrante e costosa presenza di Carlos Bacca a Milanello. La cessione in prestito con diritto di riscatto al Villarreal decisa l’estate scorsa da Massimiliano Mirabelli (dopo tanti ed infruttuosi tentativi di cedere il colombiano a titolo definitivo), pendeva in effetti come una spada di Damocle sulle finanze rossonere, ma l’inizio stagione dignitoso dell’ex nazionale colombiana lasciava presagire un happy end con il riscatto da parte del club spagnolo e ben 18 milioni di euro versati nella casse di via Aldo Rossi.
Adesso gli scenari sembrano essere cambiati, e purtroppo per il Milan, non certo in meglio.

Niente riscatto
L’indiscrezione che arriva dalla Spagna, per la precisione dall’autorevole quotidiano Marca, non fa che confermare le poco rassicuranti sensazioni in arrivo dalla penisola iberica. Un po’ perchè il rendimento di Carlitos è irrimediabilmente calato, un po’ perchè i 18 milioni chiesti dal Milan - legittimamente visti i 30 milioni che Adriano Galliani è stato costretto a sborsare sull’unghia appena due anni e mezzo per acquistare il suo cartellino dal Siviglia - per l’ex 70 rossonero sono davvero tanti in rapporto alla qualità offerta dal calciatore. 
Adesso insomma, dopo 12 gol (9 in Liga, 2 in Europa League e 1 in Copa del Rey) segnati da Bacca in 35 partite, l’ex centravanti dei cafeteros pare destinato a fare ritorno a casa. Probabilmente alla ricerca di una nuova sistemazione visto che adesso lì davanti il Milan ha tutte le caselle occupate dai giovanissimo bomber Cutrone e Andrè Silva e perfino da Nikola Kalinic.