19 ottobre 2018
Aggiornato 12:30

Real Madrid avido: nel mirino un intero reparto del Milan

Dalla Spagna continuano a rimbalzare voci di un interessamento dei Blancos per i talenti rossoneri della difesa. Di Donnarumma si sapeva, ora tocca a Bonucci e Romagnoli.
Bonucci e Romagnoli, con Donnarumma finisti nel mirino del Real Madrid
Bonucci e Romagnoli, con Donnarumma finisti nel mirino del Real Madrid (ANSA)

MILANO - Partiamo da un presupposto, se il club più potente al mondo, il prepotente Real Madrid, sguinzaglia i proprio 007 per monitorare con attenzione i calciatori rossoneri, vuol dire solo una cosa: che il lavoro svolto finora al Milan, tra via Aldo Rossi e Milanello non è poi da disprezzare. Del potenziale interesse delle Merengues per Gianluigi Donnarumma abbiamo parlato fino alla sfinimento. L’affare non è andato in porto la scorsa estate per la ferma volontà del giovane fuoriclasse cresciuto nel vivaio del Vismara di restare al Milan. Ma non è escluso che se ne possa tornare a parlare al termine della stagione, quando Keylor Antonio Navas Gamboa, 31enne portiere costaricano, lascerà la Casa Blanca per trovare fortuna altrove.

Non solo Gigio
Ma la lista della spesa del Real Madrid non si ferma mica solo a Gigio, anzi. Nelle scorse settimane, ad esempio, si è parlato tanto di un possibile interessamento per il capitano rossonero Leonardo Bonucci. Secondo indiscrezioni riportate dalla stampa spagnola, sarebbe proprio il collega difensore Sergio Ramos a spingere per l’acquisto del difensore del Milan e della nazionale italiana, consapevole che con lui accanto il reparto riacquisterebbe come per incanto quell’impermeabilità smarrita negli ultimi mesi. 

I due centrali
Ed è proprio di queste ultime ore un’ennesima voce riportata da Madrid, stavolta però con un altro protagonista ancora. Secondo «Ok Diario», Il Real starebbe pensando seriamente ad Alessio Romagnoli per rinforzare la difesa del prossimo anno. Scelta del tutto condivisibile vista la crescita esponenziale del giovane centrale rossonero, 23 anni appena compiuti, ma già una maturità e un’esperienza invidiabile da poter sfoggiare in giro per l’Europa.

Le richieste del Milan
Fin qui le chiacchiere, perchè poi tra il dire e il fare c’è di mezzo…un bel pacchetto di milioni. Per quanto riguarda Donnarumma, appurato che la famosa clausola di rescissione sul suo contratto non esiste, sarà il Milan a fare il prezzo. E non ci si siederà neppure al tavolo per meno di 80 milioni di euro. Almeno la metà invece potrebbero servire per strappare Leonardo Bonucci, acquistato per 42 milioni dalla Juventus appena 6 mesi fa, mentre la questione Romagnoli è ancora più complessa. Il Milan ha rifiutato due estati fa circa 45 milioni dal Chelsea che lo voleva a tutti i costi. Alla luce anche dei recenti trasferimenti monstre di alcuni difensori in Premier League (van Dijk dal Southampton al Liverpool per 85 milioni e Laporte dall’Athletic Bilbao al Manchester City per 65 milioni più 5 di bonus) è logico supporre che per Romagnoli, di gran lunga più forte di entrambi, Fassone e Mirabelli possano sparare molto alto.
O magari rispedire al mittente tutte le offerte in arrivo da Madrid e costruire su questi tre pilastri il Milan del futuro. L’opzione di gran lunga preferita dai tifosi rossoneri.