8 aprile 2020
Aggiornato 18:30
Calcio

Verso Milan-Lazio: i due dubbi di Gattuso

Il tecnico rossonero si avvicina alla sfida di domenica con un paio di incertezze sulla formazione da contrapporre agli uomini di Inzaghi

Gennaro Gattuso, allenatore del Milan
Gennaro Gattuso, allenatore del Milan ANSA

MILANO - Se la Lazio si avvicina alla gara di domenica (inizio ore 18) contro il Milan col grande dubbio legato alle condizioni di Ciro Immobile, la cui presenza a San Siro è ancora fortemente in dubbio, Gennaro Gattuso prepara la partita col chiaro intento di trovare finalmente la vittoria contro una grande, rosicchiando pure alla Lazio stessa qualche punticino in classifica, riducendo le distanze con le prime 4 squadre del campionato. Il Milan visto nelle ultime gare è in netta ripresa, come confermano il successo nel derby di Coppa Italia contro l’Inter, il pareggio di Firenze, lo striminzito ma fondamentale 1-0 col Crotone e la vittoriosa trasferta di Cagliari della settimana scorsa.

Ottimismo

Logico aspettarsi un proseguimento di questa piccola striscia positiva che sta riportando la compagine milanista in piena corsa per l’Europa, con una semifinale di Coppa Italia da giocare (sempre contro la Lazio) ed una Coppa Uefa arrivata ai sedicesimi di finale, traguardo europeo minimo per i rossoneri. Un passo alla volta, però, Gattuso vuole volare basso per non illudere nessuno e non caricare i suoi calciatori di eccessive responsabilità, proprio ora che le cose vanno meglio.

9/11 formazione già fatti

In vista di Milan-Lazio, il tecnico calabrese ha pochi dubbi di formazione da sciogliere, due per la precisione: il primo riguarda il ruolo di terzino sinistro che sostituirà lo squalificato Rodriguez, con Calabria favorito su Antonelli che appare però in rimonta e potrebbe giocare con lo stesso Calabria dirottato sulla destra o con l’inserimento di Abate. E poi c’è il solito dilemma legato al centravanti: Kalinic è il titolare e le probabilità che parta dal primo minuto anche domenica sono altissime, ma il famoso coraggio che Gattuso si è autoimposto riguardo ad André Silva potrebbe far scaturire la grande sorpresa di giornata, col portoghese in campo dall’inizio. Per il resto, la formazione sarà quella ormai collaudata: Donnarumma fra i pali, Bonucci e Romagnoli difensori centrali, Kessie, Biglia e Bonaventura in mezzo al campo, Suso e Calhanoglu a completare il tridente offensivo.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal