16 luglio 2019
Aggiornato 03:30

Ventura: «Ko di Chiellini non cambierà la nostra partita»

Lo ha dichiarato il ct azzurro Gian Piero Ventura alla vigilia del match di Madrid: «È una partita importante contro giocatori importanti in uno stadio importante e quindi occorre una prestazione importante». L'Under 21 di Gigi Di Biagio ko in Spagna, le «Furie Rosse» vincono 3-0.

Giorgio Chiellini, difensore della Juventus e della Nazionale
Giorgio Chiellini, difensore della Juventus e della Nazionale ANSA

COVERCIANO - Vigilia di Spagna-Italia per Giampiero Ventura. Domani gli azzurri si giocano a Madrid, gran parte della qualificazione ai prossimi Mondiali di Russia. «Una gara giocata contro due squadre di qualità - spiega il tecnico - La Spagna ha tanti singoli, con tanta qualità, messi insieme possono fare risultato ovunque. Non so se giocherà Asensio al posto di qualcuno. Però loro sono la Spagna, giocano al Bernabeu, giocano per vincere. Il problema è cosa mi aspetto dall'Italia. Possiamo fare cose importanti, ma un conto è dirlo, l'altro è farlo». Quando gli viene chiesto se giocherà con il 4-2-4, risponde: «Non è ufficiale che io giochi così, non posso rispondere. Se non fai risultato, se non fai una gara importante. Bisogna fare scelte ponderate. Poi si vedrà come scenderemo in campo».

CAMBIO DI MODULO - L'infortunio di Chiellini non comporta per forza un cambio di modulo: «Il suo infortunio non cambia le decisioni prese, non è cambiato nulla a parte che abbiamo perso un giocatore importante. Occorre una prestazione di livello, a una radio spagnola ho detto che in campo non c'erano coccodrilli o serpenti. Avversari di grande qualità, c'è la possibilità di fare le cose per bene e puoi bloccare qualsiasi squadra del mondo. Gara particolare che probabilmente decide la qualificazione».

INSIGNE E SPINAZZOLA - «Subire critiche per qualcosa che non si sa è bizzarro. Uno si aspetta che succeda una cosa e poi venga criticato, per Insigne. Sull'atalantino dal punto di vista fisico l'ho trovato determinato, quando è arrivato aveva una speranza, ma oggi è un giocatore che vuole fare un campionato di livello per l'Atalanta. Se qualcosa può averlo disturbato, oggi è un problema superato».

SCONFITTA LA UNDER 21 - Niente da fare per l'Italia Under21 che a Toledo esce sconfitta 3-0 contro la Spagna. Dopo l'eliminazione nelle semifinali dello scorso Europeo in Polonia, non riesce la rivincita agli azzurrini di Gigi Di Biagio che cadono sotto i colpi di Merino e Mayoral nel primo tempo e Mere nella ripresa. Dopo i primi 20' dove l'Italia gioca bene, pressa e sciupa un'occasione con Orsolini, salgono in cattedra gli spagnoli che si portano in vantaggio con Merino che supera Bonifazi con un tunnel e batte Scuffet. Al 39 Nunez colpisce il palo, ma è solo il preludio al gol che arriva nel recupero del primo tempo: la difesa italiana sbaglia e Mayoral lanciato da solo contro il portiere azzurro raddoppia. Anche nella ripresa gli azzurrini partono bene e sciupano due occasioni, prima con Favilli e poi con Cutrone. Al 79' arriva il definitivo 3-0 della Spagna: Mere svetta più alto di tutti di testa, approfittando anche di uno Scuffet disattento.