8 marzo 2021
Aggiornato 22:00
Calciomercato

Il Milan blinda Suso e Locatelli: «Incedibili»

Il direttore dell’area tecnica rossonera fa chiarezza sul futuro di due calciatori del Milan entrati piuttosto di frequente in discorsi di mercato negli ultimi giorni. Entrambi sono considerati incedibili, per Suso di provvederà quanto prima al rinnovo di contratto, mentre per Locatelli è probabile una cessiona, ma solo in prestito.

MILANO - Probabilmente era necessaria una presa di posizione ferma, decisa, inequivocabile e Massimiliano Mirabelli, uno con i piedi grossi e il cervello fino, l’ha capito al volo. Tanto da approfittare di un momento di tregua nel corso della tournèe cinese del nuovo Milan per fare chiarezza sul futuro di due dei prospetti più interessanti del club rossonero: Jesús Joaquín Fernández Sáez de la Torre, meglio conosciuto come Suso, e Manuel Locatelli.

Ora il rinnovo di Suso
«Ne ho sentite dire di tutti i colori - le parole del direttore dell’area tecnica del club di via Aldo Rossi -. Vorrei chiarire che per noi Suso e Locatelli sono entrambi incedibili. E aggiungo che con Suso procederemo presto al rinnovo contrattuale».
In effetti nei giorni scorsi il mancato appuntamento con l’entourage dell’attaccante spagnolo per il prolungamento - e adeguamento - del suo accordo con il Milan in scadenza giugno 2019 aveva lasciato filtrare spifferi di dissenso e lugubri spettri di separazione. Detto fatto, Mirabelli ha annusato il pericolo incendio e ha provveduto e far partire un Canadian Air di rassicurazioni su tutto l’universo rossonero: «Non abbiamo ancora provveduto al rinnovo di Suso perchè finora abbiamo avuto impellenze più immediate, ma adesso diventa una nostra priorità».

Il Loca in prestito
Discorso leggermente diverso quello riguardante Manuel Locatelli. Il baby talento di Casa Milan è entrato prepotentemente nei sogni di mercato delle due squadre di Torino, prima la Juventus, affascinata all’idea di fare uno sgarbo ai milanisti dopo il ratto del viterbese (Bonucci), poi del Torino, ansioso di trovare contropartite sostanziose da imporre a Fassone e Mirabelli nella trattativa che probabilmente porterà il gallo Belotti a cantare a Milanello.
Ebbene, Locatelli difficilmente entrerà in qualsiasi tipo di operazioni di mercato, almeno non di carattere definitivo. Se Montella deciderà che per il classe ’98 gli spazi potrebbero essere troppo ridotti si provvederà ad una cessione in prestito, con l’obiettivo di riportarlo a casa più forte di prima e pronto finalmente ad iniziare una nuova avventura da titolare con la maglia rossonera addosso.