31 maggio 2020
Aggiornato 09:00
Calciomercato

Non solo Cannavaro: ora tra Milan e Aubameyang c’è di mezzo Conte

La corsa al capocannoniere della Bundesliga si fa sempre più impervia. Non più solo il Tianjin di Cannavaro, adesso c'è da registrare anche l’inserimento del Chelsea, scottato dallo scippo di Lukaku per mano di Mourinho. Il Milan attende paziente, esattamente così come Kalinic che arriverebbe in rossonero solo se sfumasse l’acquisto di Aubameyang.

L'attaccante gabonese Aubameyang scruta l'orizzonte in attesa di novità sul suo futuro
L'attaccante gabonese Aubameyang scruta l'orizzonte in attesa di novità sul suo futuro ANSA

MILANO - È sempre stata l’opzione numero uno per l’attacco rossonero, fin da quando Marco Fassone ha investito Massimiliano Mirabelli del ruolo di direttore sportivo del nuovo Milan cinese, ben prima quindi del fatidico 13 aprile 2017, giorno del closing. Pierre Emerick Aubameyang è stata la prima idea dell’attuale responsabile dell’area tecnica rossonera per rinforzare un reparto offensivo che non poteva più contare solo su Bacca e Lapadula.
Peccato che fin dall’inizio il franco-gabonese, pur apprezzando l’interessamento del suo vecchio club, ha sparato alto sull’ingaggio: 12 milioni netti, troppi per una società con parecchia liquidità a disposizione, ma non così tanta da garantire stipendi del genere.

Chiusura il 15 luglio
Così per il capocannoniere della Bundesliga con 31 gol ha iniziato a farsi strada l’ipotesi cinese, con il Tianjin Quanjian fermamente intenzionato a portare il bomber dall’altra parte del mondo ad illuminare la Chinese Super League. Secondo radio mercato, un emissario del calciatore sarebbe partito per l’estremo oriente proprio per mettere a punto l’offerta del club allenato da Fabio Cannavaro, per poi eventualmente perfezionare il trasferimento entro la fine di questa settimana. Il tempo stringe all'ombra della muraglia, perchè - come abbiamo già ricordato - il mercato in Cina chiude il 15 luglio.

Offensiva Chelsea
Se l’affare dovesse saltare il Milan potrebbe tornare a farsi sotto, anche se nelle ultime ore pare sia rispuntato fuori anche il Chelsea, scottato dall’affare Lukaku, prestato, ceduto, quasi riacquistato e perso definitivamente per l’irruzione prepotente del Manchester United di Josè Mourinho. Attualmente i Blues campioni d'Inghilterra sono letteralmente senza punta centrale ed è probabile che facciano un estremo tentativo per Aubameyang (pronti 70 milioni di euro, 10 in più di quelli messi sul piatto dal Milan), soprattutto se il Real Madrid non abbasserà le sue pretese per Alvaro Morata per il quale i Blancos chiedono non meno di 80 milioni di euro. 
Questo è quanto riportato dal Daily Express, secondo cui Antonio Conte avrebbe individuato in Pierre-Emerick Aubameyang l'attaccante che l'ex ct della Nazionale vorrebbe per sostituire Diego Costa.

Kalinic alla finestra
In tutto questo complicato intreccio di punte, il Milan resta alla finestra. Esattamente come Nikola Kalinic, centravanti della Fiorentina promesso sposo del club rossonero, ma di fatto bloccato dal ritorno di fiamma per l’attaccante del Borussia Dortmund. Fassone e Mirabelli sono a caccia di una punta, ma l’arrivo del gabonese escluderebbe quello del croato. Ecco perchè non resta che aspettare notizie da Pechino: da sabato 15 ne sapremo qualcosa in più e anche Montella potrà iniziare a riflettere su come far giocare la squadra, potendo contare su Aubameyang o Kalinic, in alternativa all'altro grande acquisto del Milan Andrè Silva.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal