26 giugno 2019
Aggiornato 11:30
Calciomercato

Milan, adesso l’obiettivo per il centrocampo è Calhanoglu

Arrivano le prime conferme: è Hakan Calhanoglu, trequartista e attaccante esterno del Bayer Leverkusen, l’uomo nuovo scelto da Fassone e Mirabelli per il centrocampo rossonero. Specialista dei calci da fermo, il fantasista turco è una sintesi perfetta di gioventù, esperienza e classe purissima.

Il fantasista turco Calhanoglu
Il fantasista turco Calhanoglu ( ANSA )

MILANO - Giovane, talentuoso, una discreta esperienza europea maturata nei suoi anni al Bayer Leverkusen e nella nazionale turca e soprattutto una straordinaria capacità di trasformare i caldi di punizione dal limite in qualcosa di molto simile ad un rigore. Questo e tanto altro ancora è Hakan Calhanoglu, trequartista/attaccante esterno tedesco di nascita (Mannheim) ma turco di nazionalità, classe 1994 e nuovo obiettivo del mercato rossonero.

Contatti con il Milan
La notizia è stata diffusa da Revier Sport, subito poi confermata da Sky Italia. Secondo il quotidiano tedesco ci sarebbe stato già un primo abboccamento tra l’entourage del calciatore e il club di via Aldo Rossi e la testimonianza arriva proprio da Bektas Demirtas, agente del calciatore: «Confermo che ci sono stati dei contatti, il Milan è tra i top club europei, ma sul contenuto delle conversazioni preferirei non esprimermi».

Ex regista
Calhanoglu, fantasista dal fisico normale (178 cm per 69 kg) ma dal destro fatato, oggi gioca prevalentemente attaccante esterno e nello scacchiere tattico disegnato da Vincenzo Montella potrebbe giocare nella posizione occupata da Deulofeu nella seconda parte della scorsa stagione. Fermo restando però che non sono esclusi clamorosi ribaltoni tattici in casa Milan visto il tentativo di mettere le mani su Kalinic, dopo aver preso Andrè Silva, che potrebbe invogliare il tecnico rossonero anche a virare su un 4-3-1-2, va sottolineato che il nazionale turco ha iniziato la propria carriera da centrocampista basso davanti alla difesa. 

A 25 si chiude
Un ruolo quindi che conosce bene e che potrebbe tornare a coprire nel Milan, soprattutto se l’affare Biglia dovesse restare impantanato nelle sabbie mobili di una trattativa impossibile con Lotito.
C’è naturalmente una questione economica ancora tutta da valutare, perchè il Bayer Leverkusen non vorrebbe scendere dalla valutazione di 30 milioni, i dirigenti rossoneri non pensano di poter superare i 20 milioni. Anche in questo caso, una cifra intermedia potrebbe mettere tutti d’accordo.