5 giugno 2020
Aggiornato 15:30
Ultimi test prima delle qualifiche

Pedrosa domina e cade. Risorgono Iannone e Valentino Rossi

Sempre le Honda a fare l'andatura anche nella quarta e ultima sessione di prove libere del Gran Premio di Catalogna. Segnali positivi da parte della Suzuki, con il Maniaco secondo, e della Yamaha, con Folger quarto e il Dottore quinto. Arretrano invece le Ducati e Maverick Vinales

Dani Pedrosa in azione sulla sua Honda nelle prove libere a Barcellona
Dani Pedrosa in azione sulla sua Honda nelle prove libere a Barcellona Michelin

BARCELLONA – Ancora due Honda davanti, ma con la Suzuki in mezzo. Il più veloce nella quarta e ultima sessione di prove libere del Gran Premio di Catalogna è Dani Pedrosa, con quasi mezzo secondo di vantaggio su tutta la concorrenza, nonostante sia stato vittima di una scivolata proprio negli ultimi minuti delle prove. Alle sue spalle si inserisce Andrea Iannone, bravo a stare davanti per appena 28 millesimi a Marc Marquez. Segnali di riscossa da parte della Yamaha, che con Jonas Folger e Valentino Rossi si inserisce in quarta e quinta posizione, davanti alla Aprilia che si conferma competitiva con Aleix Espargaro.

Chi va male
Arretrano invece le Ducati: settimo Jorge Lorenzo, a sei decimi, davanti ai satellite Scott Redding e Danilo Petrucci. Solo diciassettesimo l'altro ufficiale Andrea Dovizioso. Malissimo anche il leader di campionato Maverick Vinales, che non va oltre la quindicesima posizione a quasi un secondo dalla vetta. Sul finale da segnalare anche una violenta caduta per Alvaro Bautista, per fortuna senza conseguenze fisiche per il pilota. E ora il via alle qualifiche, con le quattro Yamaha costrette a passare attraverso la tagliola delle eliminatorie.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal