15 ottobre 2019
Aggiornato 23:30

Nico Rosberg: «Non sarà lotta solo tra me e Hamilton»

Il pilota tedesco parla alla vigilia del Gran Premio d'Ungheria: «Nonostante gli alti e bassi, ci sono anche Red Bull e Ferrari». Il portacolori della Mercedes difende la presenza della gara italiana in calendario: «Va corsa assolutamente»

Nico Rosberg parla con i giornalisti
Nico Rosberg parla con i giornalisti Mercedes

BUDAPEST«È un'annata molto buona per me finora, ma è troppo presto per dire che il Mondiale è una gara a due tra me e Hamilton». A parlare è il pilota della Mercedes Nico Rosberg, nella conferenza stampa che precede il Gran Premio di Ungheria di questo fine settimana: «Red Bull e Ferrari hanno avuto degli alti e bassi, ma posso capire chi pensa che sia una partita a due». Il tedesco, nella scorsa gara a Silverstone, è stato il primo pilota a essere penalizzato per l'infrazione dell'articolo del regolamento sportivo, inasprito dalla direttiva tecnica presentata quest'anno da Charlie Whiting alle scuderie, che riduce le comunicazioni radio tra pilota e box: «Io non ho un'opinione sulle regole perché c'è qualcuno messo lì apposta per decidere. Posso dire che forse è meglio così perché il nostro lavoro in pista è più difficile e questo è positivo sia per i tifosi che per noi piloti che eravamo marionette in pista. Posso capire il parere dei fan». Infine gli viene chiesto un suo parere sul Gran Premio d'Italia che rischia di sparire: «Il GP d'Italia è una gara leggendaria, dobbiamo correrci assolutamente. Sia la pista di Monza che quella di Imola sono belle, ma quella brianzola è grandiosa».

(Fonte: Askanews)