6 dicembre 2019
Aggiornato 00:00

Brivido per Jorge Lorenzo: cade e si infortuna

Il compagno-rivale di Valentino Rossi scivola durante un allenamento con le minimoto e si provoca una distorsione al legamento della spalla sinistra. Correrà regolarmente il Gran Premio del Giappone di domenica, ma sarà in perfette condizioni per la volata mondiale?

BARCELLONA – Un infortunio che in altre circostanze avremmo definito minore. Ma che inevitabilmente allarma Jorge Lorenzo e il suo entourage, con una volata mondiale in pieno svolgimento, a quattro Gran Premi dalla conclusione della stagione e con quattordici punti da recuperare al suo compagno di squadra e diretto rivale Valentino Rossi. Il colpo di scena è arrivato questo fine settimana, racconta il sito Internet spagnolo Motocuatro, quando 'Por Fuera' è caduto da una minimoto con cui si stava allenando. Il forte dolore che avvertiva alla spalla ha convinto il maiorchino a sottoporsi ad una visita di controllo presso un centro medico di Barcellona, che ha emesso la sua diagnosi inappellabile: nessuna frattura, per sua fortuna, ma una distorsione di primo grado al legamento della spalla sinistra.

Già partito per il Giappone
Un punto particolarmente delicato, non solo perché è sempre sollecitato quando si sta in moto, ma anche perché solo due anni fa lo stesso Lorenzo subì una doppia frattura alla clavicola. In questa occasione, comunque, gli stessi medici hanno chiarito che l'infortunio «non è grave» e che la partecipazione del pilota della Yamaha al Gran Premio del Giappone di questo fine settimana non dovrebbe essere in dubbio. Poche ore dopo la diffusione della notizia, infatti, lo stesso Jorge ha dato un aggiornamento delle sue condizioni fisiche via Twitter: «Sono già in Dubai e mi sto imbarcando sull'aereo per Narita – ha scritto – Per chi me lo chiede, la spalla sta bene. Correrò a Motegi senza grossi problemi». Eppure, proprio durante il lungo volo verso il Sol Levante, il pilota avrebbe tenuto una vistosa fasciatura sulla spalla infortunata.

Quante cadute nell'ultima settimana
In vista delle tre gare in Asia e nel Pacifico che ora attendono il circus della MotoGP, e che potrebbero risultare decisive nell'assegnare il titolo di quest'anno, anche il minimo dettaglio, anche una condizione fisica non perfetta, potrebbe avere conseguenze sul duello tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. La settimana appena conclusa, del resto, è stata particolarmente sfortunata sul fronte degli infortuni: il campione del mondo in carica Marc Marquez si è fratturato un dito cadendo dalla mountain bike (anche lui dovrebbe correre senza problemi a Motegi), mentre lo stesso Dottore è caduto lunedì scorso durante i test Michelin successivi al Gran Premio di Aragona. Ma, nel suo caso, se l'è cavata solo con un'abrasione al gomito.