20 agosto 2019
Aggiornato 11:30

Ciao Cuadrado, ora la Fiorentina è pronta ad investire

Con i 33,4 milioni di euro, oltre al prestito di Salah, la squadra della famiglia Della Valle sembra intenzionata a rinforzare la squadra in ogni reparto per tentare la scalata al terzo posto e alla Champions League. Sul taccuino di Pradè i nomi di Darmian, Baselli e Ocampos.

FIRENZE - E chissà che una cessione dolorosa non possa rappresentare per la Fiorentina il momento del riscatto economico e del rilancio in campionato. L’esempio della Juventus, quando accettò di privarsi di Zidane per quasi 150 miliardi, salvo poi con quei soldi ricostruire la squadra (Buffon, Thuram, Nedved acquistati tutti insieme), è ben nitido nella mente dei tifosi viola ed è questo l’unico motivo di sollievo a fronte di un addio esternamente doloroso. Juan Cuadrado era ormai entrato nel cuore del popolo fiorentino, ma sull’altro piatto della bilancia ci sono ben 25 milioni di sterline, ovvero 33,4 milioni di euro, messi a disposizione del Chelsea di Abramovich, e di fronte a certe cifre c’è poco da storcere il muso. Inoltre Josè Mourinho ha gentilmente offerto alla Fiorentina anche il prestito del talentuoso attaccante egiziano Salah, e allora bando alla tristezza, con tutti quei soldi in cassa c’è solo da capire come la dirigenza gigliata farà fruttare la cessione del colombiano.

FIORENTINA TUTTA ITALIANA - Già sistemato l’attacco con l’arrivo dei due reduci dalla Cina, Diamanti e Gilardino, obbiettivo primario di Daniele Pradè è garantire al tecnico Montella maggiore qualità in mezzo al campo e nuova energia in difesa, possibilmente di stampo tricolore. La famiglia Della Valle sembra intenzionata e far diventare sempre più tricolore la Fiorentina ed è per questo che i dirigenti viola hanno sguinzagliato i propri emissari sulle tracce di due giovani azzurri, Matteo Darmian del Torino e Daniele Baselli dell’Atalanta.   

OBIETTIVO DARMIAN - Per quanto riguarda il difensore, la trattativa non appare semplicissima, innanzitutto per la ferma volontà del club torinese di non privarsi del suo uomo più rappresentativo e poi per l’ingombrante concorrenza del Napoli di De Laurentiis, da tempo interessato al calciatore. Ma Pradè può contare su un doppio grimaldello per scardinare la resistenza del presidente granata Cairo, l’interesse di Giampiero Ventura per due calciatori della Fiorentina, Ilicic e Kurtic. 

BASELLI PER IL CENTROCAMPO - Diversa la situazione di Baselli, talento dell’unger 21 di Gigi Di Biagio. In caso di offerta irrinunciabile, l’Atalanta non opporrebbe resistenza, ma anche in questo caso c’è da fare i conti con diverse società da tempo sul centrocampista azzurro: Sassuolo, Sampdoria e naturalmente il Milan. È pur vero però che la Fiorentina, alla luce della ricca «elargizione» del Chelsea per Cuadrado, è forse quella che può permettersi più delle altre di soddisfare le richieste del club bergamasco. 

SUGGESTIONE OCAMPOS, MA PER GIUGNO - L’ultima suggestione di mercato riguarda un autentico talento che potrebbe ripercorrere in tempi molto brevi il luminoso cammino intrapreso dal colombiano Cuadrado negli ultimi anni. Si tratta di Lucas Ocampos, geniale attaccante esterno del Monaco, classe 1994. Sembra addirittura che nella giornata di ieri l’agente del calciatore argentino fosse a Firenze per definire gli ultimi dettagli dell’accordo. Il problema è che, con l’arrivo in viola dell’egiziano Salah, la Fiorentina non ha più a disposizione slot per calciatori extracomunitari, ecco perché l’eventuale approdo di Ocampos potrebbe materializzarsi a giugno. 

Una cosa è certa: con la cessione di Cuadrado la squadra di Montella perde un talento, ma 33,4 milioni di euro a disposizione sul mercato sono tanti e  grazie a qualche acquisto giusto la Fiorentina potrebbe davvero iniziare a far paura. Napoli, Lazio, Inter, Milan etc. etc. sono avvisate.