18 giugno 2019
Aggiornato 16:30
Immigrazione

Anche la Boldrini vuole aiutare i migranti a casa loro, Meloni: «Chi sarà il prossimo ad aprire gli occhi?»

Dopo il segretario del Partito democratico, Matteo Renzi, anche la presidente della Camera sembra cambiare approccio sulla questione dell'immigrazione incontrollata

Giorgia Meloni ribatte a Laura Boldrini sull'emergenza immigrazione.
Giorgia Meloni ribatte a Laura Boldrini sull'emergenza immigrazione. ( ANSA )

ROMA – Dopo il segretario del Partito democratico, Matteo Renzi, ora è il turno della presidente della Camera, Laura Boldrini. Alla ricerca di qualche voto in più, l'ex premier ha intrapreso una brusca inversione a «U» sul tema dell'immigrazione coniando uno slogan dall'apparenza leghista. Renzi ha anticipato che nel suo libro appena pubblicato - e titolato «Avanti» - ha scritto che gli immigrati «devono essere aiutati a casa loro»: esattamente quello che il segretario del Carroccio va dicendo da mesi. Quello di Matteo Renzi è un vero e proprio dietro front, dopo il brusco calo dei consensi del Pd registrato al primo e secondo turno delle ultime elezioni amministrative. Ora, però, anche la presidente della Camera, Laura Boldrini, si unisce alla virata con un imprevedibile cinguettio su Twitter.

Boldrini come Renzi sui migranti?
«Dobbiamo affrontare la questione africana con un piano di investimenti se non vogliamo essere destabilizzati dal fenomeno migratorio», scrive Laura Boldrini sui social network. Salvo specificare che per argomentare uno dei problemi più complessi della nostra epoca serve tempo e spazio perché  «non può essere tutto compresso in quattro righe o nei caratteri di un tweet». Sui temi migratori, la presidente della Camera ritiene che sia necessario «sviluppare un pensiero, una prospettiva, una visione che merita un po' di spazio». Per la Boldrini «ci sono questioni molto complesse, e l'immigrazione è una di quelle che non possono essere sintetizzate oltremodo, perché si rischia poi di perdere il senso del ragionamento». Ma l'idea di un cambio di rotta sulla questione migranti sembra comunque essere evidente.

La replica di Giorgia Meloni
E la faccenda non è sfuggita alla leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, che ironizza dal suo profilo Facebook sottoponendo un sondaggio ai suoi sostenitori per indovinare chi sarà «il prossimo esponente del Governo o della sinistra ad aprire gli occhi, magari addirittura arrivando a capire che ci vuole, come dice Fratelli d'Italia un blocco navale al largo della Libia per fermare gli sbarchi». Nella lista immaginaria della presidente di FdI ci sono Paolo Gentiloni, Cecile Kyenge e Angelino Alfano. Da giorni Matteo Renzi e altri esponenti del Partito democratico discutono animatamente su come e dove aiutare gli immigrati, «ma è chiedere troppo a questa sinistra di dirci piuttosto cosa intende fare per aiutare gli italiani?», si chiede Giorgia Meloni.