13 luglio 2024
Aggiornato 19:00
Legge di Bilancio

Fitoussi: «Non capisco lo scontro tra Roma e Bruxelles»

L'economista francese, docente alla Luiss: «Quello che è importante è la piena occupazione e l'aumento del tenore di vita».

ROMA - Jean-Claude Fitoussi non capisce lo scontro tra Governo italiano e la Commissione europea sui numeri della Legge Bilancio. Secondo l'economista francese, docente alla Luiss, sarebbero ben altri i parametri economici da prendere in considerazione per la manovra.

Conta occupazione e il tenore di vita
«Mah, non capisco che significano queste parole. Quello che è importante è la piena occupazione e l'aumento del tenore di vita. E non capisco come una regione così ricca come l'Europa punti, come obiettivo, a una cifra per il rapporto tra deficit e il Pil. Una cifra che, noi lo sappiamo, non significa molto e non c'è una teoria che dica che c'è un deficit ottimale o un debito ottimale, dunque è ancora più difficile capire a cosa servano questi obiettivi».
«A meno di pensare - ha sottolineato il presidente del Global Sustainability Forum - che questi obiettivi servano a impedire agli altri Paesi di andare forte, in crescita e in occupazione».