22 agosto 2019
Aggiornato 16:01
Intervista esclusiva per il Diario Motori

«La F1 ha perso il suo fascino. Ma non per colpa di Bernie Ecclestone»

Il padovano Giuseppe Dorigo, per ventiquattro anni alla corte dell'ex patron del Mondiale come regista dei Gran Premi, racconta il suo Mr E: «Un dittatore illuminato, un genio degli affari dalla logica stringente e dalla visione profetica»

Corse e carte bollate

Monza contro Imola, guerra in tribunale per il GP di F1

Al ricorso presentato dal circuito emiliano-romagnolo si è opposto ufficialmente il Comune brianzolo, che chiede che il Gran Premio d'Italia rimanga nella sua storica sede: «Questa azione di disturbo mette a rischio la gara»

Accordo globale

Non solo Red Bull... anche una birra sbarca in F1

Bernie Ecclestone firma la partnership con Heineken, che sarà sponsor e partner del campionato del mondo, oltre ad essere coinvolta in nuove campagne che avranno al centro l'importanza di bere responsabilmente

Il boss contro tutti

E ora Ecclestone se la prende anche con Vettel

Il patron della F1, accusato dal pilota della Ferrari per non aver cambiato il criticatissimo format di qualifiche, gli risponde per le rime: «Probabilmente ha ragione, ma voi pensate che vincerà questa gara?»

Caos sui regolamenti

Le qualifiche flop resteranno anche in Bahrein

Nonostante le critiche piovute dopo il Gran Premio d'Australia, il contestatissimo format delle prove del sabato è stato confermato anche per il prossimo weekend di gara. In attesa di capire cosa fare per il futuro

L'Italia al centro del mondo delle corse

I protagonisti della Formula 1 si incontrano a Milano

Un meeting fissato la prossima settimana alla sede della Pirelli con piloti e team manager, per discutere come saranno le gomme a partire dalla stagione 2017

Scontro tra potenti

È guerra al vertice della F1: Ecclestone vuole far fuori Todt

Il patron del circus e il presidente della Federazione internazionale dell'automobile sono i nuovi dittatori del campionato: spetterà solo a questi due prendere le decisioni sul futuro dei regolamenti. Peccato che non siano d'accordo nemmeno tra di loro

Guerra contro la Federazione

Marchionne contro tutti: «Todt ed Ecclestone hanno idee oscene»

Il presidente della Ferrari critica pesantemente le proposte di cambiamento regolamentare dei vertici della Formula 1, prima tra tutte il tetto ai costi dei motori. E va avanti per la sua strada, senza aprire spiragli nemmeno alla Red Bull

I regolamenti tecnici del futuro

Arriva un nuovo motore in Formula 1, grazie alla Ferrari

La scuderia di Maranello blocca il tetto ai costi dei motori voluto dalla Federazione. Così si fa strada la proposta alternativa: un propulsore V6 2.2 con doppio turbo, low cost, da proporre alle squadre minori al posto degli attuali V8 ibridi

Il futuro (economico) dei Gran Premi

Bernie Ecclestone mette in vendita la sua Formula 1

L'attuale azionista di maggioranza del campionato, il fondo d'investimento Cvc Capital Partners, si libererà presto della sua quota. Sul nome del nuovo compratore si fanno tante ipotesi. Ma potrebbe essere sempre il solito Mr E

Oscurate dalla televisione

La Ferrari vince nonostante il boicottaggio di Ecclestone

Il patron della Formula 1, a causa di un litigio con il team principal Maurizio Arrivabene, avrebbe ordinato alla sua regia internazionale di inquadrare il meno possibile le due rosse. Ma loro gli hanno risposto tagliando il traguardo per primi

Via al sondaggio

Le nuove regole della Formula 1? Le decidono i tifosi

Il sindacato dei piloti, la Gpda, lancia l'iniziativa online per scoprire le opinioni degli appassionati sul futuro dell'automobilismo. Vettel: «Capire il loro pensiero ci aiuterà ad influenzare le prossime decisioni sui regolamenti»

Formula 1 e miliardi

Ferrari premiata anche quando perde: 146 milioni nel 2014

Nonostante il quarto posto nella classifica mondiale e l'assenza di vittorie, la rossa è la scuderia che ha percepito più premi dall'organizzazione del campionato nella disastrosa annata scorsa. Ecco come funziona questo sistema

L'ultimo schiaffo del patron della Formula 1

Ecclestone prende in giro l'Italia: Azerbaijan al posto di Monza

Il Gran Premio nel nostro Paese potrebbe sparire dal calendario del Mondiale dopo quest'anno? Poco male. L'84enne magnate inglese ha già pronto un «ottimo rimpiazzo»: un tracciato cittadino nella semi-sconosciuta Baku