15 ottobre 2019
Aggiornato 13:00

Vettel: «Monza è il passato, guardiamo avanti». Leclerc: «Terza vittoria, ma non sarà facile»

Il tedesco si mette alle spalle il week end italiano per puntare al Gp di Singapore, mentre il monegasco punta alla terza vittoria consecutiva dopo Spa e Monza

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel ANSA

SINGAPORE - «Succede nella carriera di un pilota che ci siano periodi più o meno positivi. Chiaramente il weekend in Italia non è stato dei migliori, ma questo è il passato». Parola di Sebastian Vettel che si mette Monza alle spalle per puntare al Gp di Singapore: «La pista di Singapore mi piace molto, qui ho vinto più di una volta e questo fine settimana, cosi' particolare, è sempre molto bello per noi piloti. Sulla carta non siamo favoriti, soprattutto perchè questo circuito richiede un alto carico aerodinamico. Fortunatamente però non corriamo sulla carta ma sull'asfalto, e tra i muretti: quindi tutto può succedere».

Leclerc: «Terza vittoria, ma non sarà facile»

Charles Leclerc a caccia della terza vittoria consecutiva a Singapore, dopo i successi di Spa e Monza. «Trattandosi di due gare consecutive non c'era stato modo di fare festa in Belgio, mentre dopo il GP d'Italia ho potuto celebrare a Milano e a Monaco, ma soprattutto a Maranello, dove c'è stata la possibilità di abbracciare l'intero team, non solo le persone che vengono ai Gran Premi. Si tratta di oltre mille ragazzi con i quali è stato bello fare un brindisi», ha detto il più giovane vincitore della storia della Scuderia Ferrari in Formula 1.

«Abbiamo delle parti nuove»

Il monegasco ha poi parlato di Singapore: «Amo tutti i circuiti cittadini e questo non fa eccezione. Il fatto che si giri di notte crea un effetto di velocità ancora più vivido. Personalmente mi piace molto e credo che abbiamo delle carte che ci possiamo giocare. Abbiamo delle parti nuove sulla SF90 che speriamo ci aiutino a colmare il gap dai rivali su questo tipo di circuiti. Il target, come sempre, è puntare più in alto possibile, anche se bisogna essere realisti: non sarà facile».

Robert Kubica
Robert Kubica (ANSA)

Kubica annuncia l'addio alla Williams

«Il mio 2020? Non lo so, guardiamo avanti, di sicuro non continuerò con la Williams. L'ho deciso io e la cosa aprirà opportunità in scenari differenti». Lo ha detto Robert Kubica nella conferenza piloti che apre il fine settimana del gp di Singapore. «Restare in F1? C'è voluta energia, tanta, per tornare e vorrei restare - ha aggiunto il polacco tornato nel circus dopo un pauroso incedente in un rally nel 2011 - Ma no ad ogni costo, devo ritrovare la gioia di gareggiare. Tornare non è stato semplice, devo ringraziare la Williams e si vedrà. Il mio ritorno in F1 è stato un percorso lungo. E' stato duro ma penso di aver preso la decisione giusta. Avremmo voluto e apprezzato risultati migliori in Williams, ma ora devo guardare avanti e voltare pagina».