15 ottobre 2019
Aggiornato 12:30

Ancora una perla di Leclerc: pole position al Gran premio di Singapore

Terza pole di fila per il monegasco. Hamilton al suo fianco, poi Vettel e Verstappen. Leclerc: «I pezzi nuovi hanno lavorato bene»

Charles Lecler in pole a Singapore
Charles Lecler in pole a Singapore ANSA

SINGAPORE - Dopo Spa e Monza Charles Leclerc si prende anche la pole position a Singapore quindicesimo appuntamento del mondiale di Formula 1. Il monegasco (quinta pole in carriera) della Ferrari ha chiuso in 1'36:217 davanti alla Mercedes del britannico Lewis Hamilton (1'36:498). Seconda fila per l'altra Ferrari di Sebastian Vettel (1'36:437) e la Mercedes di Valtteri Bottas. Poi le due Red Bull di Albon e Verstappen, le due McLaren di Sainz e Norris; le due Renault di Hulkenberg e Ricciardo. L'ultima sequenza di 3 pole per un pilota Ferrari era stata registrata da Vettel l'anno scorso : Bahrain, Shanghai e Baku.

Leclerc: «I pezzi nuovi hanno lavorato bene»

Terza pole consecutiva, quinta dell'anno, per Charles Leclerc che domani partirà nuovamente dalla prima casella della griglia. «Sono davvero contento - dice il ferrarista monegasco - È stato un bel giro ma ci sono stati alcuni momenti in cui pensavo di avere perso la macchina. Alla fine ce l'ho fatta, il team ha fatto un lavoro stupendo». Il vincitore del GP di Monza si sofferma sulle novità tecniche della Ferrari SF90: «Abbiamo portato dei pezzi nuovi che hanno lavorato nel modo giusto». Il 21enne poi ripercorre l'inizio del weekend: «È stato un venerdì duro ma ho lavorato sodo e il lavoro ha pagato».

Hamilton «Non so dove la Ferrari sia migliorata»

«Non so dove le Ferrari abbiano trovato questo passo, sulla carta non era una delle loro piste, ma Charles ha fatto un grande giro». E' l'omaggio che Lewis Hamilton fa a Charles Leclerc dopo la pole di Singapore in una pista non congeniale alle Ferrari. Quanto alla sua prima fila dice: «Ho dato tutto quello che avevo, ho anche sfiorato il muro un paio di volte». «Ma sono contento di essere in mezzo tra le due Ferrari, penso che domani potremo essere aggressivi e speriamo di dividerli. Sarà sicuramente una bella battaglia». Infine l'omaggio alla Ferrari: «Hanno fatto un grandissimo lavoro, sono contento che i margini siano molto ridotti. Oggi la giornata non è stata grandiosa, ho faticato un po'. Il primo tentativo nel Q3 è stato così così ma nel secondo ho recuperato».

Vettel: «L'ultimo tentativo poteva riuscire meglio»

Sebastian Vettel rientrato prima del termine della Q3 quando aveva il tempo di 1'36:437, che gli assicura la terza posizione in griglia di partenza, racconta così la sua qualifica: «L'ultimo tentativo dovera riuscirmi meglio. Non sono riuscito a sfruttare la pista al massimo e ho abortito il tentativo. Sicuramente domani sarà molto diverso da oggi. Abbiamo una bella macchina, vedremo come si comporterà sul passo gara».