19 luglio 2019
Aggiornato 16:30

Milan: attivo anche il calciomercato «minore»

Non solo grandi nomi nel mirino dei rossoneri in vista dell’anno prossimo, ma anche qualche buon gregario che completi l’organico

Daniele Baselli, centrocampista del Torino e possibile obiettivo di mercato del Milan
Daniele Baselli, centrocampista del Torino e possibile obiettivo di mercato del Milan ANSA

MILANO - Ci si aspetta tanto dalla prossima campagna acquisti estiva del Milan, qualche colpo importante che innalzi il livello qualitativo della rosa milanista e che possa avvicinare la formazione rossonera sempre di più al vertice della serie A, soprattutto nel caso in cui Gattuso riesca nell’impresa di riportare la squadra dopo 6 anni alla sospirata qualificazione in Coppa dei Campioni. Ma Leonardo e Paolo Maldini non tengono d’occhio solamente i grandi nomi in vista della prossima stagione, ma controllano anche il mercato di quei calciatori non di livello altissimo, ma che possano in ogni caso completare la rosa milanista aggiungendo qualità e facendo numero in un organico che in estate perderà diversi pezzi.

Partenze

Non è un mistero, infatti, che soprattutto a centrocampo il Milan 2019-2020 perderà diversi pezzi: c’è da capire, intanto, se verrà riscattato Bakayoko dal Chelsea, mentre per Lucas Biglia la conferma sembra scontata anche se qualche voce circa un suo possibile ritorno in Argentina si rincorre ormai da qualche giorno. E poi ci sono gli addii certi, vale a dire Bertolacci, Josè Mauri e Montolivo, tutti in scadenza di contratto e tutti con le valigie in mano senza possibilità di prolungare il proprio accordo con i rossoneri. Ed ecco allora che Leonardo e Maldini cercano di pescare i loro sostituti, senza spendere cifre esorbitanti e badando ad età, costi e qualità.

Lista intelligente

Il primo nome sul taccuino della dirigenza milanista è quello di Daniele Baselli, sempre più faro del centrocampo del Torino e da tempo nome caldo in casa rossonera, considerati anche gli ottimi rapporti fra i due club. Il prezzo dell’ex atalantino non è bassissimo ma pur sempre accessibile e Baselli sarebbe un ottimo rinforzo da tenere in organico per dare il cambio ai titolari. In rampa di lancio anche Alfred Duncan del Sassuolo, già obiettivo del Milan a gennaio e che con tutta probabilità lascerà l’Emilia in estate; anche in questo caso, la sintonia fra le società potrebbe fare la differenza. Infine ecco Diawara che a Napoli trova poco spazio e che al Milan potrebbe rilanciarsi, anche se le controindicazioni per l’ex bolognese riguardano i costi: De Laurentiis chiede non meno di 40 milioni per il centrocampista, cifra che a Milanello non intendono spendere per un calciatore che in rossonero partirebbe come rincalzo.