17 dicembre 2018
Aggiornato 10:52

Milan: per il centrocampo spunta il gemello di Kessiè

Continua il casting per il nuovo centrocampista che arriverà a gennaio alla corte di Gattuso. L’ultimo nome è quello di un ivoriano che gioca in Ligue 1.

Il centrocampista ivoriano del Tolosa Sangarè
Il centrocampista ivoriano del Tolosa Sangarè (ANSA)

MILANO - Leonardo e Maldini da una parte, Gennaro Gattuso dall’altra, hanno messo in chiaro quelle che saranno le strategie del mercato rossonero nella prossima finestra di gennaio. Arriverà un uomo di fantasia lì davanti; un attaccante  e, dulcis in fundo, un centrocampista centrale in grado di dare il cambio a Lucas Biglia, apparso disperatamente solo a tenere la postazione di regista centrale a Milanello.
Per quanto riguarda i primi due slot, i nomi sono già chiari a tutti: il trequartista è Lucas Tolentino Coelho de Lima, meglio noto come Paquetá, già preso dal Flamengo per 35 milioni di euro più bonus, malgrado il tentativo in extremis del Real Madrid di soffiare il classe ’97 al Milan. Anche l’acquisto di una nuova punta centrale non dovrebbe riservare sorprese, tanto che il futuro bomber rossonero potrebbe avere le sembianze spigolose e gigantesche di Zlatan Ibrahimovic. Ancora in discussione invece la selezione per un centrocampista centrale da portare urgentemente a Milanello per irrorare di fantasia, muscoli e qualità la linea mediana di Gattuso.

I gemelli ivoriani
Si è parlato tanto dei futuri parametri zero Rabiot e Ramsey, del neo nazionale azzurro Barella e del giovane regista argentino Paredes, ma nelle ultime ore è rimbalzato un nome che potrebbe mettere tutti d’accordo soprattutto per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo. Si tratta di Ibrahim Sangaré, centrocampista del Tolosa classe 1997, già nel giro della nazionale maggiore ivoriana (2 presenze e 1 gol risalenti però al lontano 2015), anche se non ha ancora giocato al fianco di Franck Kessiè. Potrebbe essere proprio l’ex atalantino il grimaldello per convincere il potente mediano non ancora ventunenne ad accettare la corte del Milan. Già nove presenze e un gol in Ligue 1, Sangaré è uno dei talenti emergenti del campionato francese. Fisicamente strutturato (alto 191 cm per 77 kg), il calciatore del Tolosa potrebbe arrivare a Milanello al posto di Bakayoko, deludente nei suoi primi mesi in rossonero e per questo vicinissimo al ritorno anticipato al Chelsea. Base d’asta per Sangarè 10 milioni: chi offre di più?