21 agosto 2018
Aggiornato 01:00

Tim Cup: il Milan ha almeno 2 buoni motivi per battere la Juve

Il successo in campionato contro un Verona fin troppo modesto ha rilanciato le ambizioni europee dei rossoneri. L’obiettivo alzare la Coppa Italia al cielo per conquistare anche l’accesso diretto all’Europa League.
La gioia dei rossoneri dopo un gol al Verona
La gioia dei rossoneri dopo un gol al Verona (ANSA)

MILANO - Il Milan in missione Europa procede la sua lunga e complessa cavalcata verso il raggiungimento del proprio obiettivo stagione. Sabato pomeriggio, contro il neoretrocesso Verona - stavolta fatal è stato il Milan - Bonucci & compagni hanno fatto il loro dovere, facendo dimenticare ai tifosi la sconveniente prestazione di appena due settimane contro la bestia nera Benevento. Un 4-1 netto che non ammette repliche ma che nasconde però una verità inconfutabile: di fronte c’era un Hellas troppo brutto per essere vero, probabilmente ammorbato dalla certezza di essere già retrocesso, e quindi è stato tutto troppo facile. L’augurio è che Gattuso non si lasci suggestionare dall’eleganza della manovra rossonera, dalle trame ariose di Bonaventura, Suso e Calhanoglu, dal gioco brillante messo in mostra dai rossoneri: la mortifera combinazione estetica/efficacia sotto porta messa in mostra dal Milan è stata favorita dall’assoluta mancanza di opposizione da parte degli scaligeri. Per intenderci, contro la Juventus mercoledì sera sarà tutta un’altra storia. 

Milan in crescita
Ha ragione però il tecnico milanista quando racconta di aver visto in settimana una squadra che sta ritrovando condizione ed energia. Un segnale importante in vista della finale di Coppa Italia, la cui valenza multipla impone una prestazione all’altezza del duplice obiettivo. Il primo, ça va sans dire, è quello legato all’importanza inestimabile di sollevare un trofeo al cielo di Roma - il primo dell’era cinese - e marchiare la prima maglia rossonera targata Puma con un logo tricolore, che non sarà quello dello scudetto ma comunque fa un effetto importante.

Duplice obiettivo
Il secondo è ancor più rilevante, visto che la vittoria nella Coppa Italia Tim Cup potrebbe far diventare le ultime due partite di campionato dei rossoneri piacevolissime amichevoli di fine stagione, garantendo l’accesso alla prossima edizione di Europa League direttamente dalla fase ai gironi. Obiettivo che altrimenti il Milan raggiungerebbe solo conquistando il sesto posto in campionato, reso complicato dalla rincorsa impetuosa di due squadre in condizioni di forma strepitosa come Atalanta e Fiorentina. Casualmente le ultime due avversarie dei rossoneri. Per dire, viste le prestazione di ieri dei nerazzurri di Gasperini e dei viola di Pioli, rispettivamente contro Lazio e Genoa, sarà il caso di puntare tutto sulla vittoria contro la Juventus mercoledì sera, altrimenti la rincorsa europea del Milan potrebbe complicarsi, e nemmeno poco.