25 ottobre 2020
Aggiornato 05:30
Calcio

Coppa Italia al Napoli, Juventus battuta 4-2 ai rigori

Un superBuffon e due pali aiutano la Juve ad arrivare ai rigori ma alla fine, dal dischetto, gli azzurri sono implacabili. Gattuso: «Grande carattere». De Laurentiis: «Noi unici a contrastare la Juve»

Coppa Italia al Napoli, Juventus battuta 4-2 ai rigori
Coppa Italia al Napoli, Juventus battuta 4-2 ai rigori ANSA

Il Napoli vince la sua sesta coppa Italia della storia. Battuta la Juve 4-2 ai rigori al termine di una partita in cui il Napoli ha giocato decisamente meglio ottenendo il maggior numero di occasione da rete. Un superBuffon e due pali aiutano la Juve ad arrivare ai rigori ma alla fine, dal dischetto, gli azzurri sono implacabili: Insigne, Politano, Maksimovic e Milik non sbagliano. Per la Juve in rete solo Bonucci e Ramsey. Seconda sconfitta in un atto finale per Maurizio Sarri che si arrende in Coppa Italia dopo la sconfitta in Supercoppa contro la Lazio.

Meglio la Juventus in avvio di partita. Dopo una manciata di minuti Callejon sbaglia il passaggio all'indietro e la Juve ne approfitta. Dybala va subito da Cristiano Ronaldo, che calcia di prima intenzione, ma trova la risposta lesta di Meret.Il Napoli risponde al 24' con il palo esterno colpito da Insigne su calcio di punizione dai venti metri. Al 39' errore del Napoli in fase d'uscita. In due passaggi la Juve va in porta: assist di Dybala per Ronaldo, ma Meret è stato bravissimo ad uscire e anticipare il portoghese. Passano due minuti: Imbucata per Mertens, che scarica su Insigne: tiro a giro respinto dalla difesa a due passi dalla linea. Sul prosieguo Demme vince una serie di rimpalli, entra in area e spara addosso a Buffon da posizione ravvicinata. E ancora al 42' il tiro a giro di Insigne viene messo in angolo da Buffon in tuffo.

Al 72' il Napoli ha una grandissima occasione sul piede di Milik: un rigore in movimento sul piede debole: il suo destro termina alto sopra la traversa. Il Napoli cresce nella ripresa ed all'81' il cross di Hysaj trova un colpo di testa debole di Politano che si spegne tra le braccia di Buffon. Dopo un minuto è Insigne a concludere male davanti a Buffon. Al 92' il Napoli coglie il secondo palo: calcio d'angolo: conclusione di Maksimovic che Buffon respinge con l'aiuto del palo ed Elmas da due passi non riesce a ribadire in rete. Si va ai rigori. Dybala se lo fa parare da Meret, Danilo spara alto. Insigne e Politano non sbagliano. Poi i gol di Bonucci e Ramsey, ma anche quelli di Maksimovic e Milik che portano in trionfo il Napoli.

Gattuso: «Grande carattere»

Gennaro Gattuso, tecnico del Napoli, fresco vincitore della Coppa Italia ai rigori contro la Juventus, ha radunato la squadra a centrocampo all'Olimpico. «Grande carattere. C'è gente che a scadenza deve andare via, gente che piange», alcune dichiarazioni raccolte dai microfoni ambientali. Lo ha raggiunto Aurelio De Laurentiis, presidente azzurro, che ha aggiunto: «Adesso dobbiamo andare in Champions».

De Laurentiis: «Noi unici a contrastare la Juve»

Ai microfoni della Rai, Aurelio De Laurentiis ha parlato della Coppa Italia vinta col suo Napoli in finale, ai rigori, contro la Juventus. «Da quando è arrivato Gattuso sono cambiate molte cose. Tutti si sono compattati intorno a lui, alla società, all'idea di Napoli. Napoli in fondo è l'unica che riesce a contestare il titolo alla Juventus. E' un'altra volta che l'abbiamo battuta. Ancora non riusciamo a batterla nello Scudetto ma prima o poi spero di riuscirci...». Sulle medaglie consegnate da Agnelli. «Avevamo stabilito di consegnare le altre ai suoi, mi sono distratto e se le sono autoconsegnati. Già prima avevo chiamato Andrea e ha accettato la mia proposta».

La sorella di CR7 attacca

Elma Aveiro, sorella di Cristiano Ronaldo, difende il fratello e attacca la Juventus tramite un post sul suo profilo Instagram. Un messaggio che sembra diretto al gioco di Maurizio Sarri. «Cosa altro può fare? Da solo non riesci a fare miracoli. Non capisco come si possa giocare così comunque... Testa alta, di più non poteva fare».

Maradona si complimenta con il Napoli

«Orgoglioso di voi. Forza Napoli». Arrivano anche gli auguri di Diego Armando Maradona per la festa degli azzurri che ieri sera hanno conquistato la sesta Coppa Italia della loro storia battendo ai calci di rigori la Juventus nella finalissima dell'Olimpico. Il 'Pibe de oro' si è complimentato dall'Argentina la squadra di Gennaro Gattuso postando su Facebook una foto in cui torna per l'occasione a vestire la maglia del Napoli.