24 settembre 2018
Aggiornato 01:30

Milan: il prossimo anno via Bacca e Kalinic, fiducia ad André Silva e Cutrone

Va lentamente a disegnarsi il parco attaccanti rossonero del prossimo anno
Patrick Cutrone ed André Silva: saranno loro a guidare l'attacco del Milan il prossimo anno?
Patrick Cutrone ed André Silva: saranno loro a guidare l'attacco del Milan il prossimo anno? (ANSA)

MILANO - La stagione del Milan deve ancora terminare con la corsa all'Europa ancora viva e la finale di Coppa Italia da giocare contro la Juventus, ma la dirigenza rossonera sta già programmando la prossima annata quando Gennaro Gattuso sarà ancora al timone e quando la sua squadra dovrà dare l'assalto fin dall'inizio alle prime quattro posizioni del campionato. Prima di capire come si pronuncerà l'Uefa in merito al Fair Play Finanziario, quanto e come il Milan potrà spendere sul calciomercato, Mirabelli e Fassone stanno facendo un quadro della situazione soprattutto per quel che riguarda l'attacco ed i tre centravanti attualmente in organico, più Carlos Bacca che difficilmente il Villarreal riscatterà dal prestito.

Due dentro e due fuori

Proprio il colombiano, nel caso in cui a luglio si ripresentasse a Milanello, non sarà certamente confermato ed il Milan tenterà qualsiasi squadra pur di incassare qualche soldino per la punta sudamericana, soprattutto in Cina dove già l'anno scorso lo avrebbero acquistato volentieri e dove ora il calciatore andrebbe a differenza di qualche mese fa. Sul piede di partenza anche Nikola Kalinic che domenica è tornato al gol in campionato dopo un'eternità, ma che ha profondamente deluso l'intero ambiente milanista; per il croato la possibilità di incassare 10-15 milioni da una possibile cessione in Germania dove ha qualche estimatore. Ad essere confermati, invece, saranno Patrick Cutrone, esploso in questa stagione dopo le faville in Primavera e capocannoniere stagionale rossonero, ed André Silva, pagato circa 40 milioni a giugno 2017 e su cui il Milan punta tanto dopo l'anno di apprendistato che sta per terminare. Infine, i rossoneri potrebbero reperire un'altra punta, probabilmente non un big, ma un centravanti funzionale, onesto e che possa garantire gol e prestazioni. Edin Dzeko, ad esempio, corrisponde precisamente al profilo indicato.