19 settembre 2020
Aggiornato 17:00
Calcio | Europa League

Milan, ecco i pericoli da evitare dall’urna di Nyon

Appuntamento alle ore 13.00 per gli accoppiamenti dei sedicesimi di finale di Europa League. Pericolo pubblico numero uno un ex rossonero.

MILANO - Mancano ormai poche ore al momento in cui dall’urna di Nyon usciranno le palline che decideranno gli accoppiamenti dei sedicesimi di finale di Europa League. Il Milan, come Atalanta e Lazio, affronteranno il sorteggio da teste di serie, mentre il Napoli, tra le peggiori quattro terze retrocesse dalla Champions, sarà in seconda fascia. 
Per quanto riguarda i rossoneri di Gattuso è sostanzialmente uno il pericolo da evitare, rappresentato dal Borussia Dortmund di Pierre-Emerick Aubameyang, sogno di mercato di Fassone e Mirabelli (ma soprattutto dei tifosi milanisti) alla fine rimasto in Bundesliga.
I gialloneri dell’attaccante cresciuto nel vivaio rossonero però non rappresentano l’unica minaccia dell’urna. Da tenere in debita considerazione il tris francese rappresentato da Lione, Nizza e Marsiglia, così come la Real Sociedad che sta disputando una Liga decisamente al di sopra delle aspettative di inizio stagione.

Il richiamo della storia
Estremamente suggestivi sarebbero invece altri tre accoppiamenti con squadre che evocano pagine importanti della recente e scintillante epopea europea del Milan: parliamo del Celtic, della Stella Rossa di Belgrado e perfino quella Steaua Bucarest che negli annali della storia rossonera è entrata dopo l’indimenticabile finale di Coppa dei Campioni disputata al Santiago Bernabeu nel 1989.
Decisamente più abbordabili invece i serbi del Partizan Belgrado, i bulgari del Ludogorets, i danesi del Copenaghen, gli svedesi dell’Ostersunds e l’Astana, squadra del Kazakistan.