31 maggio 2020
Aggiornato 08:30
Calciomercato

Milan: la maglia numero 7 libera per Cavani

Tra depistaggi, trattative avviate e poi abbandonate e sogni di mezza estate, la suggestione Cavani rappresenta l’ultima frontiera del mercato rossonero. Il centravanti del Psg, con l’arrivo di Neymar a Parigi, potrebbe non accettare il ruolo di comprimario ed accettare quindi la corte di Fassone e Mirabelli.

L'attaccante del Psg Edinson Cavani
L'attaccante del Psg Edinson Cavani ANSA

MILANO - E se fosse il Matador Cavani il prossimo proprietario della nuova maglia numero 7 a strisce verticali rossonere? Un interrogativo che rimbalza da diversi giorni nei vari capannelli dei tifosi rossoneri, prima timidamente, adesso in maniera più sfacciata, senza più quell’imbarazzo che si prova a sognare troppo in grande. Il Milan di oggi sembra non avere limiti, almeno per quanto riguarda il mercato e le trattative già concluse con calibri internazionali come Bonucci, Biglia, lo stesso Donnarumma, e quelle avviate seppure non concluse con Belotti, Aubameyang, Diego Costa e Renato Sanches stanno lì a testimoniarlo.

Meglio solo…
Dicevamo però di Edinson Cavani. Il bomber uruguagio, nato a Salto nel giorno di San Valentino di 30 anni fa, potrebbe diventare il nuovo obiettivo di mercato dei famelici Fassone e Mirabelli. L’imminente acquisto del brasiliano Neymar da parte del Paris Saint Germain mette l’ex attaccante del Napoli in una posizione decisamente scomoda. Dopo aver sofferto l’ingombrante presenza di Zlatan Ibrahimovic, Cavani la scorsa stagione ha disputato la sua migliore annata all’ombra della Tour Eiffel proprio appena il gigante svedese ha lasciato libero il campo. Addirittura ha raddoppiato il proprio fatturato, passando da 25 gol in 52 partite complessive con Ibra accanto, a 49 gol in 50 partite nell’ultimo anno.

Al centro del progetto
Un segnale chiarissimo di quanto l’attaccante della Celeste ha bisogno di sentirsi al centro del progetto ed avere una squadra disposta a lavorare per lui, che da parte sua si sacrifica sempre in maniera commovente per i compagni. Ebbene, l’arrivo di Neymar a Parigi rischia di mettere di nuovo in ombra Cavani che a questo punto potrebbe anche decidere di lasciare la Francia e tornare in Italia dove il Milan gli garantirebbe il ruolo di protagonista principale dell’attacco rossonero. Se son rose fioriranno, ma i tifosi trepidanti hanno già iniziato a sognare.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal