20 gennaio 2020
Aggiornato 06:00
Calciomercato

Bayern: si alla cessione di Renato Sanches, ma servono 48 milioni

Il club bavarese fa il prezzo per il giovane centrocampista portoghese seguito anche dal Milan. Le parti sembrano ancora piuttosto distanti ma non sono esclusi ulteriori colpi di scena da qui alla fine del mercato. Fassone e Mirabelli sono vigili e pronti all’offensiva.

Il centrocampista portoghese del Bayern Renato Sanches
Il centrocampista portoghese del Bayern Renato Sanches ANSA

MILANO - Continuano i rumours relativi ad un possibile interessamento del Milan per il centrocampista del Bayern Renato Sanches. Anzi, più che rumours, quelle che stiamo registrando da diversi giorni a questa parte sono vere e proprie aperture, sia dal club campione di Germania che dal fronte Milan. Anche se in effetti è prematuro parlare di una vera e propria trattativa se non altro perchè ancora non è ben chiaro il motivo del contendere. Da una parte c’è la società bavarese intenzionata a dar via il proprio calciatore, acquistato appena dodici mesi fa per la cifra tutt’altro che irrisoria di 35 milioni di euro dal Benfica. Dall’altra il Milan che lo farebbe salire volentieri a bordo ma con una formula che dovrebbe prevedere almeno un prestito biennale con diritto di riscatto, opzione che potrebbe non soddisfare il Bayern.

Almeno 48 milioni
A tal proposito si è espresso Karl-Heinze Rummenigge, CEO del Bayern Monaco, che dalla Cina ha chiarito ancora una volta la situazione di Renato Sanches: «Siamo disposti a trattare la sua cessione in prestito, e forse anche qualcosa in più, perchè nella nostra squadra non avrà abbastanza minuti per crescere ancora. Non sono l'allenatore, ma credo che Renato abbia bisogno di continuità. Confermo l'interesse del Milan, ma la trattativa non è andata avanti dopo i contatti della settimana scorsa. Se un club è interessato a chiedere un giocatore al Bayern deve sapere che dietro ci sono cifre economiche importanti e ho la sensazione che il Milan non sia pronto a soddisfare le nostre richieste. Diciamo che non sarebbe male se arrivasse una proposta da 48 milioni per lui».

Esigenze diverse
In sintesi le idee del Bayern sono chiare: cederlo subito con una notevole plusvalenza (i famosi 48 milioni chiesti da Rummenigge) oppure darlo via in prestito, ma solo in club disposto a dare spazio al giovane portoghese. Difficile che il Milan possa accettare la prima opzione, ancor più complicato che Montella possa garantire a Renato Sanches una maglia da titolare con un reparto già pieno di volti nuovi come Biglia, Kessiè, Calhanoglu, oltre a Bonaventura, Locatelli, Montolivo, Sosa etc. etc. Ecco perchè sulla carte pare una trattativa tutt’altro che in discesa. Ma con Fassone e Mirabelli mai dare per scontato qualcosa: Sanches non sarà una priorità del nuovo Milan, ma un’ulteriore iniezione di freschezza, talento e vitalità non potrà certo far male. Certo, al prezzo giusto però.