11 dicembre 2019
Aggiornato 08:30

Nel warm up comanda il pilota di casa Folger, ma sono tutti lì

A sorpresa si porta davanti a tutti Jonas, con l'unica delle Yamaha (quella dell'anno scorso) capace di interpretare al meglio il circuito del Sachsenring. Seconda la Honda con Dani Pedrosa, ma Marc Marquez è solo decimo per colpa dei suoi errori. Maverick Vinales quarto, Valentino Rossi ottavo

CHEMNITZ – È l'idolo locale Jonas Folger, che con la sua Yamaha dell'anno scorso è stato finora l'unico pilota della casa di Iwata a trovare il giusto feeling con la pista del Sachsenring, il leader del warm up del Gran Premio di Germania. Nonostante un asfalto rimasto umido dopo le piogge notturne, le moto hanno potuto scendere in pista con gomme slick. Folger ha dominato la maggior parte della sessione, davanti alla Honda che si conferma competitiva con Dani Pedrosa. Terzo posto per la Aprilia di Aleix Espargaro, sempre più concreta in questo fine settimana tedesco.

Classifica corta
Maverick Vinales, con la migliore delle M1 ufficiali, è quarto, davanti ad Andrea Dovizioso, primo delle Ducati, con distacchi inferiori ai tre decimi dalla vetta. Più distante Valentino Rossi (ottavo in mezzo alle due Ktm di Mika Kallio, wild card per questa gara, e Pol Espargaro), ma comunque a soli quattro decimi dal miglior tempo. Addirittura decimo il poleman Marc Marquez, che ha commesso due errori verso la fine del turno. Danilo Petrucci e Jorge Lorenzo, con le altre due Desmosedici GP17, sono in coda alla classifica, terzultimo e penultimo, accusando oltre un secondo di divario. Due, invece, le cadute, entrambe alla curva 12, che hanno visto protagonisti due ducatisti: Loris Baz e Alvaro Bautista. Alle 14 il via della gara.