20 settembre 2019
Aggiornato 22:00

Raiola shock: «Possibile che Gigio lasci il Milan»

Dalle colonne del Corriere dello Sport l’agente del fenomenale portiere rossonero apre nuovi inquietanti scenari sul futuro del suo assistito: «Ci sono undici top club che lo vogliono, ma ora facciamo crescere in pace Donnarumma». Da quale pulpito viene la predica, verrebbe da dire…

Il portiere del Milan Donnarumma
Il portiere del Milan Donnarumma ANSA

MILANO - Per fortuna che alla possibilità che Donnarumma lasci il Milan, Milano Raiola ha aggiunto anche quella che possa restare. A dirla tutta, nulla di nuovo sotto i ponti. Conosciamo perfettamente la situazione e leggerla dalle colonne del Corriere dello Sport, ribadita con toni forti dall’esperto procuratore italo-olandese, non ha fatto altro che rafforzare la convinzione che Fassone e Mirabelli abbiano una brutta gatta da pelare con la questione del rinnovo di Gigio.

Lasciamo in pace Gigio
Come abbiamo già ribadito sul Diario Rossonero, il problema non è tanto di soldi, quanto di tempi. Il Milan vorrebbe avere subito una risposta («Capisco lo stress milanista e le aspettative dei tifosi - dice Raiola -, Gigio è già un simbolo del club e, per la nuova proprietà, sarebbe l’ideale chiudere la trattativa del rinnovo oggi. Anzi, ieri.»); l’entourage del portierone rossonero invece è di tutt’altro avviso: «Fassone e Mirabelli si sono insediati poco più di un mese fa, lasciamoli lavorare in pace. Io mi assumo tutte le responsabilità sulla scelta de­finitiva che faremo. Mi chiedi: c’è possibilità che Donnarumma ­resti ancora per il Milan? La risposta è sì. Mi domandi: c’è possibilità che Donnarumma lasci il Milan? La risposta è sì».

11 top club lo vogliono
E ancora: «Stiamo parlando di un ragazzo di 18 anni - insiste Raiola -, di un fenomeno chiamato già a prendere una decisione fondamentale per la sua vita. Una decisione che sarà ponderata e, certamente, non dipenderà solo dall’ingaggio. Qualcuno crede possa essere questo il problema, con undici squadre che bussano alla porta? Gigio è il Maradona dei portieri. Può solo crescere e bisogna lasciarlo crescere in pace. Non uno schiavo e nemmeno un robot».

La lunga estate calda
Sarà, ma a continuare a leggere certe dichiarazioni da parte dell’agente di Donnarumma appare davvero difficile credere che la vera preoccupazione di Raiola sia quella di farlo crescere in pace. Altrimenti Gigione avrebbe già firmato il rinnovo con il Milan e ora sarebbe sereno e pronto ad affrontare un’estate piena di impegni, dalla maturità alla Nazionale (Maggiore e Under 21), per poi farsi trovare carico a pallettoni per la nuova stagione europea del club rossonero. Sarà, ma a sentir parlare Raiola si ha sempre la sensazione che sia tutta una questione di soldi e di potere, non di cuore e sentimenti.