24 luglio 2021
Aggiornato 20:00
Calcio - Serie A

Milan: la mossa di Montella per sorprendere la Juve

Malgrado il recupero di Antonelli, l’allenatore del Milan ha provato a lungo Alessio Romagnoli sulla fascia sinistra, con Paletta e Zapata al centro. Una soluzione che consentirebbe di alzare De Sciglio e giocare con l’ormai celebre difesa a 3 e mezzo.

MILANO - L’obiettivo Europa è sempre ben chiaro nella mente dei calciatori del Milan e l’ostacolo Juventus, per quanto impervio, sarò affrontato dai calciatori rossoneri con la consapevolezza di poter tentare l’impresa. A questo proposito, Vincenzo Montella e il suo staff tecnico sono alla continua ricerca di soluzioni in grado di offrire imprevedibilità ed efficacia alla squadra. E tanto per cominciare continua a recuperare pezzi: prima Mattia De Sciglio, rientrato la scorsa settimana contro il Chievo dopo l’infortunio subito a Udine, adesso è ormai pronto anche Luca Antonelli. L’esterno mancino del Milan, martoriato da una serie infinita di infortuni, è uno dei pochi rossoneri ad aver segnato allo Stadium, in occasione della sfida di Coppa Italia Juventus-Milan 3-1 del 7 febbraio 2015.

Romagnoli in fascia?

Per l’assegnazione della maglia da terzino sinistro però la lotta è ancora apertissima. Con Mattia De Sciglio assegnato alla fascia destra per la concomitante assenza di capitan Abate, in lizza c’è Vangioni, ormai cresciuto nelle ultime settimane di emergenze e meritevole di un’ulteriore opportunità, c’è Calabria, anche lui recuperato dopo un lungo periodo in infermeria, e c’è il già citato Antonelli. La novità di queste ultime ore è però rappresentata dalla possibilità che Montella rimescoli completamente le carte e punti su Alessio Romagnoli in fascia, con l’obiettivo di alzare De Sciglio sulla fascia destro e schierare l’ormai celebre difesa a 3 e mezzo. Per l’ex sampdoriano si tratta di un ruolo già ricoperto in passato, ma le uniche due volte con la maglia del Milan (quest’anno contro la Sampdoria e contro la Roma nell'ultima giornata dello scorso campionato) non si è trattato proprio di prestazioni esaltanti.

Torna Kucka

Per quanto riguarda il resto della formazione, Vincenzo Montella pare avere ancora un paio di dubbi. Pienamente recuperato Kucka, che riprenderà il suo posto a centrocampo accanto al confermatissimo Sosa, è in corso una specie di ballottaggio tra Pasalic e Bertolacci per una maglia da titolare. In attacco incece nessun dualismo, ma la speranza di recuperare Suso, uscito acciaccato dopo mezz’ora di Milan-Chievo. In caso di defaillance dello spagnolo, accanto a Bacca e Deulofeu toccherà all’ex genoano Ocampos.