21 luglio 2019
Aggiornato 19:00
Politiche europee

Ue, Conte: «L'Italia ha rilievo centrale anche se non tutti se ne rendono conto»

Così il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, entrando al Palazzo Europa di Bruxelles per il secondo giorno di vertice europeo.

Video Agenzia Vista

BRUXELLES - Questo vertice europeo è anche «una prova di resistenza fisica», ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte incontrando i giornalisti in attesa all'ingresso e rivendicando il ruolo «centrale» della Penisola nelle nomine dei prossimi «top jobs» comunitari. «Qui si continua a lavorare di giorno, di sera e anche di notte, fino alle 4 del mattino siamo stati a parlare», anche con la cancelliera della Germania Angela Merkel e con il presidente francese Emmanuel Macron, in bilaterali informali.

Procedura e nomine UE

Si lavora, ha spiegato, «per cercare di trovare una soluzione per quanto riguarda le procedure e per quanto riguarda le nomine dei vertici europei. Non abbiamo ancora trovato una soluzione ma continueremo a lavorarci, anche al G20 di Osaka e poi formalmente al prossimo Consiglio Ue». Secondo Conte «l'Italia ha un rilievo centrale in questo contesto, anche se non sempre alcuni italiani se ne rendono conto».