14 novembre 2019
Aggiornato 06:30

Conte contro ArcelorMittal: «Saremo inflessibili su rispetto impegni per ex Ilva»

Il Premier: «Hanno partecipato a una gara, in Italia le regole si rispettano». L'appello del Ministro Gualtieri: «Impegno di tutti per evitare esito drammatico»

Video Agenzia Vista

MILANO - Sul rispetto degli «impegni contrattuali» da parte di ArcelorMittal sull'ex Ilva «saremo inflessibili». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a margine dell'inaugurazione del 157esimo anno accademico del Politecnico di Milano. «Hanno partecipato a una gara a evidenza pubblica e in Italia si rispettano le regole», ha aggiunto il premier che domani incontrerà i vertici della multinazionale franco-indiana.

«Rispetto impegni anche su occupazione e bonifiche»

«A noi preme non solo che sia assicurata la continuità di questi investimenti produttivi, ma che sia anche rispettato assolutamente il livello occupazionale. Non sono in gioco solo novemila famiglie, ma c'è tutto un indotto molto più cospicuo. Faremo di tutto per difendere questi investimenti produttivi e questa comunità di persone che lavorano anche per l'indotto. Ovviamente pretendiamo che siano rispettati gli impegni anche per le bonifiche ambientali che sono un tassello fondamentale della complessa strategia imprenditoriale per quella comunità e quel polo industriale», ha aggiunto.

«Jindal? Domani incontro ArcelorMittal»

«Domani incontro i vertici dell'azienda, non Jindal. I nostri interlocutori sono quelli che ci sono ora e che devono rispettate gli impegni contrattuali, su questo ci confronteremo». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a proposito delle indiscrezioni su un possibile coinvolgimento per l'ex Ilva del gruppo Jindal dopo il disimpegno di ArcelorMittal.

Gualtieri: «Impegno di tutti per evitare esito drammatico»

«Un Paese serio deve fare tutto il possibile e tutto il necessario per evitare un esito negativo e drammatico. L'Italia è grande Paese industriale, manifatturiero che ha bisogno di un'industria di base. Gli strumenti precisi sono quelli che devono essere valutati, domani ci sarà un incontro importante, il governo è impegnato e io penso che debba essere impegnato positivamente». E' quanto ha affermato il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, parlando in un'audizione alla Camera della situazione dell'Ex Ilva. «Non solo il governo ma il Paese nel suo complesso - ha aggiunto - è una partita complessa seria e serve il sostegno unitario di tutto il Paese per risolvere una questione per il mantenimento di Ilva. C'è un impegno del governo - ha ribadito - che è condiviso e comune ed è un fatto positivo».