15 ottobre 2019
Aggiornato 00:30

Matteo Renzi: «Italia in crisi e il Governo dà la colpa a Macron»

L'ex Premier commenta i dati sulla situazione economica: «La maggioranza smetta di cambiare discorso, cambino la politica economica». Fregolent: «E' un disastro e Di Maio parlava di boom»

Matteo Renzi
Matteo Renzi ANSA

ROMA - «Arretra il Pil (-0,4% in due trimestri), crolla la produzione industriale (-5,5% a dicembre 2018 su base annua), la Commissione europea prevede che la nostra crescita economica quest'anno sarà quasi zero, lo spread torna oltre 280. Colpa di Macron? Sapete perché questo Governo litiga con tutti? Per cambiare discorso. Ogni giorno esce un dato nuovo, di cui non vogliono parlare». Così Matteo Renzi in un post su Facebook in cui commenta gli ultimi dati sulla situazione economica. «Un suggerimento al Governo: non cercate di cambiare discorso, sperando che gli italiani pensino ad altri. Cambiate la politica economica, state distruggendo la crescita».

Fregolent: E' un disastro e Di Maio parlava di boom

«I dati sulla produzione industriale sono pesantissimi ma l'aspetto peggiore è che non si tratta di un episodio ma di un lungo susseguirsi di record negativi che illustrano la situazione di aperta crisi in cui si trova il nostro Paese. Nonostante ciò, e questo è l'aspetto più preoccupante, il governo in maniera irresponsabile, al limite del criminale, continua a ignorare i segnali di allarme e cerca solo nemici esterni su cui scaricare le colpe della propria incompetenza. Per fortuna che Di Maio parlava di boom: anziché incontrare i gilet gialli incontrasse gli imprenditori e i lavoratori. L'esperienza di questo governo deve terminare il prima possibile. Hanno bruciato in pochi mesi anni di sacrifici degli italiani». Lo afferma Silvia Fregolent, Parlamentare del PD.