Ricerche scientifiche

Curcuma contro il cancro: le evidenze scientifiche

Da alcuni decenni gli scienziati si sono concentrati sulle virtù di curcuma e curcumima. E i risultati sono stati eccellenti. Ecco come agiscono contro il tumore.

Curcuma contro il cancro
Curcuma contro il cancro (Tarapong Srichaiyos | Shutterstock)

Quando si parla di malattie così devastanti non si può certo gridare al miracolo. La curcuma, così come altre sostanze – naturali e non – possono essere d’aiuto nella lotta contro il cancro ma non possono essere considerate la soluzione definitiva. Tuttavia, le evidenze scientifiche indicano alcuni rimedi naturali come la curcuma quali veri e propri coadiuvanti nella cura di varie forme tumorali. Ecco cosa hanno scoperto gli scienziati negli ultimi anni.

  • Leggi anche:
    Arriva la molecola che uccide le cellule del tumore, ma non quelle sane
    Ricercatori dell’Università di Padova hanno sintetizzato una molecola «killer» in grado di attaccare e distruggere le cellule cancerose, lasciando intatte quelle sane. Si prospetta una svolta nel trattamento di tumori e cancro.
    Cancro, arriva il vaccino Dna che ci protegge
    Gli scienziati sviluppano un nuovo vaccino basato sul Dna che migliora le risposte immunitarie contro i tumori e il cancro. L’idea è quella di sfruttare le cellule per indirizzare un antigene specifico del cancro.

Cos’è la curcumina?
La curcumina è il principio attivo principale della curcuma. Si tratta, in modo più specifico di diferuloilmetano e rappresenta, indicativamente, il 2-8% della polvera di curcuma. A seconda della purificazione della curcumina, potrebbero essere presenti tracce di α-turmerone, β-turmerone, curlone, zingiberene e turmenorolo che potenziano l’attività antiossidante.

La curcumina contro i tumori
Secondo alcuni scienziati, la causa principale dei tumori è la «disregolazione di alcune vie di segnalazione delle cellule derivanti dalla progressiva alterazione delle proteine ​​regolatrici» [1]. E la curcuma pare intervenire proprio su tali meccanismi. In particolare, la curcumina, induce effetti protettivi su molti tipi di forme tumorali: al seno, alle ossa, al cervello, al timo, del sistema gastro intestinale e genito-urinario, dei polmoni e del sangue. «La Curcumina ha la capacità di inibire la cancerogenicità attraverso la modulazione del ciclo cellulare legandosi direttamente e indirettamente ai bersagli molecolari presenti nei fattori di trascrizione (NF-kB, STAT3, β-catenina, e AP-1), nei fattori di crescita (EGF, PDGF, e VEGF), negli  enzimi (COX-2, iNOS, e MMP), nella chinasi (ciclina D1, CDKs, Akt, PKC, e AMPK), nelle citochine infiammatorie (TNF, MCP, IL-1 e IL-6), regolando l’apoptosi (Bax, Bad, e Bak) e le proteine ​​antiapoptotiche (Bcl (2) e Bcl-xL)». Il lato positivo è che la curcumina, nonostante sia un estratto e non un fitocomplesso, è comunque ottimamente tollerata anche a dosi elevate.

  •    Sapevi che…?
    Alcuni studi epidemiologici sostengono che la bassa incidenza di cancro del colon che si verifica in India è dovuto alle virtù antiossidanti e chemio preventive delle diete ricche di curcuma.

Utile sia nella prevenzione che nel trattamento del cancro
Nonostante la scienza medica abbia fatto passi da gigante nella cura dei tumori, sono ancora molti i medici (italiani) che propongono ancora come terapia di routine la chemioterapia. Eppure le alternative, decisamente meno invasive, sono molte: dall’immunoterapia all’ago che ‘scioglie’ i tumori – senza parlare di vere e proprie tecniche ingegneristiche come il taglia e incolla del DNA. Nella speranza che presto anche l’Italia si adegui, si può optare nell’utilizzo di prodotti a base di curcumina. Questa è «un composto polifenolico derivato da curcuma (longa curcumina), è un agente che è stato ampiamente studiato negli ultimi tre o quattro decenni per i potenziali effetti anti-infiammatori e/o anti-cancro. La Curcumina sopprime l’iniziazione, la progressione, le metastasi e una grande varietà di tumori. Questi effetti antitumorali sono prevalentemente mediati attraverso la regolazione negativa di vari fattori di trascrizione, fattori di crescita, citochine infiammatorie, protein chinasi, e altre molecole oncogeniche» [2].

Un potente antiossidante
La curcumina ha dimostrato di possedere un forte effetto antiossidante in grado di inibire la cancerogenesi. Secondo recenti studi revisionali [3] la curcuma inibisce la produzione di ossido nitrico e migliora la capacità di combattere i radicali liberi che danneggiano il DNA. Inoltre «influisce sia nella fase I che nella fase II del sistema enzimatico del citocromo epatico P450 coinvolto nella ossidazione e disintossicazione delle sostanze tossiche. […] L’effetto inibitorio della curcumina sulla carcinogenesi è stato dimostrato in diversi modelli animali di vari tipi di tumore, tra cui il cancro orale, carcinoma mammario e i tumori intestinali».

Gli effetti sulle metastasi
La proliferazione delle cellule maligne sono largamente favorite dalla crescita di nuovi vasi sanguigni che sono in grado di provvedere alle necessità metaboliche di cancro e tumori. Tale meccanismo è provocato da molti geni che favoriscono l’angiogenesi. Studi recenti hanno dimostrato come la curcumina svolga un effetto anti-angiogenico nei confronti di diversi tipi di tumori, tra cui il carcinoma al fegato, alla prostata, il glioglabstoma e i carcinomi ovarici. La curcumina ha anche dimostrato di «diminuire l’espressione di MMP-9, un enzima coinvolto nel rimodellamento tissutale che è importante per la crescita di nuovi vasi sanguigni».

In combinazione con i farmaci chemioterapici
La curcumina ha dimostrato – sia in vitro che in vivo – di influenzare processi cellulari che riducono la possibilità di replicazione del tumore. Uno di questi è l’inibizione del fattore nucleare Kappa o NF-kB: un mediatore dell’infiammazione che può aumentare la proliferazione delle cellule tumorali. L’utilizzo di molti farmaci tumorali, d’altro canto, «genera i segnali che portano a un aumento dell’attività cellulare dell’NFKB. Di conseguenza, le cellule tumorali, sono spesso in grado di rimodellare le loro vie di segnalazione e di sopravvivenza e, nel tempo, diventano resistenti alla terapia applicata». Questo è uno dei motivi per cui la Curcumina dovrebbe essere utilizzata in abbinamento alle terapie convenzionali [8].

  • Leggi anche: L’alternativa alla chemioterapia
    Nuove speranze per i malati di cancro. L’immunoterapia oncologica allunga la durata della vita, ha effetti collaterali decisamente ridotti rispetto alla chemioterapia e sembra essere efficace persino in forme cancerogene molto gravi.

La curcumina uccide le cellule tumorali del seno
La curcumina ha dimostrato di inibire la motilità delle cellule del cancro al seno e la loro invasione inibendo direttamente i recettori dell’integrina, associati alla formazione delle metastasi. Inoltre sembra ridurre gli effetti dannosi della Mitomicina C (MMC, un agente antineoplastico solitamente usato per combattere il cancro. Tuttavia, l’uso dell’MMC viene generalmente limitato nel tempo perché potrebbe provocare danni renali, al midollo osseo o tumori secondari. «Si è scoperto che la curcumina migliora la chemioterapia basata sull’utilizzo di MMC riducendo gli effetti collaterali associati, aumentando la vitalità cellulare, e diminuendo ulteriormente la perossidazione lipidica e il danno al DNA», spiegano i ricercatori del Research Center for Traditional Chinese Medicine Complexity System della Shanghai University (Cina).

Curcumina e carcinoma epatico
Le virtù antiinfiammatorie e antiossidante sembrano essere sfruttate positivamente anche nel carcinoma epatico e sembrano essere un’ottima terapia coadiuvante nella cura e nell’induzione dell’apoptosi del tumore al fegato.

Danneggia il DNA del tumore
La curcumina ha dimostrato di indurre un danno al DNA ai genomi mitocondriali nelle cellule dell’epatoma (tumore del parenchima epatico). L’efficacia relativa al danneggiamento genetico nelle cellule tumorali era dose-dipendente ed è stato confermato attraverso numerosi test scientifici [6].

E’ tossica anche per le cellule umane?
Numerosi studi hanno dimostrato che la curcumina danneggia in maniera selettiva il DNA delle cellule tumorali ma non il nostro. Al contrario, pare ci protegga sotto questo punto di vista grazie alla sua azione antiossidante. Induce, in tal modo, solo morte cellulare del cancro aiutando la proliferazione delle cellule umane sane.

[1] Biofactors. 2013 Jan-Feb;39(1):56-68. doi: 10.1002/biof.1068. Epub 2013 Jan 10. Curcumin in various cancers. Shehzad A, Lee J, Lee YS.

[2] Molecules. 2015 Feb 5;20(2):2728-69. doi: 10.3390/molecules20022728. The multifaceted role of curcumin in cancer prevention and treatment. Shanmugam MK, Rane G, Kanchi MM, Arfuso F, Chinnathambi A, Zayed ME, Alharbi SA, Tan BK, Kumar AP, Sethi G.

[3] Mol Cancer. 2011; 10: 12. Published online 2011 Feb 7. doi:  10.1186/1476-4598-10-12 PMCID: PMC3055228 Curcumin: A review of anti-cancer properties and therapeutic activity in head and neck squamous cell carcinoma  Reason Wilken, Mysore S Veena, Marilene B Wang, and Eri S Srivatsan corresponding

[4] Epidemiological studies attribute the low incidence of colon cancer in India to the chemopreventive and antioxidant properties of diets rich in curcumin

[5] Curcumin: A review of anti-cancer properties and therapeutic activity in head and neck squamous cell carcinoma Reason Wilken, Mysore S Veena, Marilene B Wang and Eri S SrivatsanEmail Molecular Cancer 201110:12 DOI: 10.1186/1476-4598-10-12©  Wilken et al; licensee BioMed Central Ltd

[6] AAPS J. 2009 Sep; 11(3): 495–510. Published online 2009 Jul 10. doi:  10.1208/s12248-009-9128-x PMCID: PMC2758121 Curcumin and Cancer Cells: How Many Ways Can Curry Kill Tumor Cells Selectively? Jayaraj Ravindran, Sahdeo Prasad, and Bharat B. Aggarwalcorresponding author

[7] Curr Pharm Biotechnol. 2012 Jan;13(1):218-28. Curcumin and liver cancer: a review. Darvesh AS, Aggarwal BB, Bishayee A.

[8] Curr Pharm Des. 2014;20(42):6682-96. Curcumin in combined cancer therapy. Troselj KG, Kujundzic RN.

[9] J Breast Cancer. 2013 Jun; 16(2): 133–137. Published online 2013 Jun 28. doi:   0.4048/jbc.2013.16.2.133 PMCID: PMC3706856 The Effect of Curcumin on Breast Cancer Cells

[10] Anticancer Agents Med Chem. 2015;15(5):647-56. Curcumin as an adjuvant to breast cancer treatment. Kumar P, Kadakol A, Shasthrula PK, Mundhe NA, Jamdade VS, Barua CC, Gaikwad AB.

[11] Eur J Cancer. 2011 Sep;47(14):2240-7. doi: 10.1016/j.ejca.2011.04.032. Epub 2011 May 25. Curcumin improves MMC-based chemotherapy by simultaneously sensitising cancer cells to MMC and reducing MMC-associated side-effects. Zhou QM, Wang XF, Liu XJ, Zhang H, Lu YY, Huang S, Su SB.