16 novembre 2019
Aggiornato 02:30
Lotta alla criminalità organizzata

Sarti (M5s): «Borsellino e Falcone uccisi dalla Mafia e dallo Stato»

La parlamentare del Movimento 5 stelle è intervenuta in aula alla Camera per denunciare i tanti punti oscuri dietro alle stragi degli anni '90, in cui persero la vita i due magistrati simbolo della lotta alla criminalità organizzata. «Tanti nomi dei responsabili devono ancora essere trovati e scritti nelle sentanze»

ROMA - La parlamentare del Movimento 5 stelle, Giulia Sarti è intervenuta in aula alla Camera a 25 anni dalla strage di Via d'Amelio, per denunciare i tanti punti oscuri dietro alle stragi degli anni '90, in cui persero la vita i due magistrati simbolo della lotta alla criminalità organizzata, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. «Tanti nomi dei responsabili devono ancora essere trovati e scritti nelle sentenze. Gli esponenti delle istituzioni e delle forze dell'ordine coinvolti in quei casi hanno solo parzialmente collaborato con la giustizia. Purtroppo, e solo dopo che a farlo erano stati i mafiosi. E' un Paese alla rovescia questo».